Il business che nasce dal benessere

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

BENESSERE, STRESS, AMBIENTE DI LAVORO

di Dario Colombo

In questo articolo proponiamo un racconto-intervista sul benessere lavorativo. Negli articoli che proponiamo in questo numero abbiamo analizzato il ben-essere attraverso l’analisi dell’ambiente di lavoro, considerando gli asset aziendali come driver per vivere un appagante esperienza lavorativa. Ma il vero benessere, non deriva semplicemente dall’ambiente inteso come luogo fisico, quanto rispetto alle dinamiche che si creano tra i collaboratori e tra questi e il management. Alla base di questi rapporti – che finiscono per rappresentare il successo (o anche il fallimento) dell’azienda – c’è la vision del gruppo che si riflette, inevitabilmente, anche nel rapporto con i clienti. Zeta Service propone la sua ricetta per offrire ai suoi collaboratori una nuova esperienza di benessere lavorativo, che consente di individuare un equilibrio tra lavoro e vita privata, senza mai perdere di vista l’obiettivo finale: offrire il miglior servizio al cliente.

Benessere e business. Due termini apparentemente agli antipodi, che hanno finalmente trovato la ricetta per amalgamarsi. E il risultato è una storia di successo. È il caso di Zeta Service, l’azienda del Gruppo Zucchetti specializzata in paghe e amministrazione del personale in outsourcing, che negli ultimi anni è stata protagonista di una crescita evidente e il trend –anche per il 2011– indica una continua espansione. Merito, senza dubbio, delle scelte strategiche del management, ma anche della volontà di offrire ai collaboratori un ambiente di lavoro confortevole. E non stiamo parlando solo del benessere “materiale” (remunerazione, benefit, etc.), certamente importante, ma non pari alla trasmissione dei valori aziendali, la vera discriminante che rende un’azienda unica rispetto ai suoi competitor. L’attenzione alle risorse umane di Zeta Service ha così permesso all’organizzazione di conquistare la fiducia dei clienti, sempre alla ricerca di partner in grado di ascoltare e soddisfare le continue esigenze legate al business. Paola Caccia Dominioni, Responsabile Risorse Umane dell’azienda, ci racconta la storia del successo di Zeta Service che offre innovazione tecnologica (garantita da Zucchetti, uno dei principali player italiani del settore It) e competenze relazionali, ricercate e promosse in tutti i collaboratori.

Colombo_65_1

Condividere i valori con il cliente

In principio fu l’outsourcing delle paghe. Fino a qualche anno fa, esternalizzare questa funzione era considerata una scelta “illuminata” del management. Oggi, in uno scenario di realtà frenetica, scegliere di affidarsi a un partner esterno per l’amministrazione del personale è un trend ‘assodato e in rapida evoluzione’. È noto, infatti, che il mercato si stia orientando verso questa direzione, tanto che si sono moltiplicate le aziende in grado di proporre i propri servizi alle organizzazioni che ricercano soluzioni innovative. Mentre alcune di queste si sono concentrate nel perfezionare l’offerta solo sotto il profilo tecnologico, Zeta Service ha puntato ‘sull’ascolto attivo delle esigenze del mercato e dei clienti’ che ha consentito di strutturare un payroll outsourcing in linea con le esigenze aziendali. “È vero, l’outsourcing delle paghe è una strategia vincente per le aziende” conferma Paola Caccia Dominioni. In uno scenario di estrema competitività, l’azienda –la cui sede è a Milano, ma vanta una presenza sul territorio grazie alle altre sedi a Lodi, Bologna, Giulianova e Meda– è riuscita a crescere in modo significativo grazie alle testimonianze dirette di importanti realtà presenti in Italia: “Ad esempio vantiamo partnership con Bistefani, Granarolo, Peugeot, Ottica Avanzi, Club Med, Samsung, Bistefani, Foot Locker e IGP Decaux” spiega la Responsabile Risorse Umane di Zeta Service. Il segreto? Nessuna strategia complicata, ma una precisa volontà di prestare la massima attenzione alle esigenze del cliente, “mantenendo saldo il vero e unico fondamentale obiettivo, ossia condividere i valori tra fornitore e cliente”. Per realizzare un progetto così ambizioso –e i risultati confermano che la strategia è stata premiata– è fondamentale puntare sulle risorse umane, protagoniste della crescita di Zeta Service: “Ognuno dei nostri collaboratori deve prendersi cura del proprio cliente con competenza e assoluta disponibilità; è questo il valore aggiunto che i clienti ci riconoscono e grazie a questo rapporto diventano i nostri principali promotori. Fedeli alla scelta strategica, manteniamo nel tempo una coerenza con ciò che comunichiamo al mercato e la fiducia che ci è riconosciuta dalle aziende”.

 

Da ‘ore lavoro’ a ‘ore valore’

Con un partner tecnologico come il Gruppo Zucchetti –che per tre anni consecutivi si è aggiudicato il “Primo Premio in Italia per l’innovazione” assegnato dalla Comunità Europea–, l’attenzione di Zeta Service si è concentrata sulle risorse umane, che rappresentano il vero core dell’azienda. “La qualità del servizio è determinata dalle persone che lo erogano” precisa Paola Caccia Dominioni, senza dimenticare che la relazione instaurata è di “reciproca collaborazione e crescita”: grazie alla sua vision, Zeta Service ha aumentato la penetrazione nel mercato dell’outsourcing delle paghe, in uno scenario –come detto– di estrema concorrenza. Ma che cosa significa dare attenzione ai collaboratori? Innanzitutto non si deve parlare di ‘ore di lavoro’, ma di ‘ore di valore per il cliente’. Tradotto: attenzione e puntualità nel rispondere alle esigenze che quotidianamente devono essere affrontate. “Questo tipo di approccio produce effetti positivi” che, ovviamente, “sono avvertiti dai clienti stessi”, perché “ogni collaboratore riesce a creare un contatto costante e continuo con il cliente” che non è considerato semplicemente come “l’acquirente di uno specifico servizio”, quanto piuttosto di “colui al quale è possibile rendere le giornate meno stressanti e più serene grazie al nostro lavoro puntuale e preciso”. In sintesi, nella vision di Zeta Service, il core è rappresentato dalla soddisfazione per il cliente, che risulta possibile solo grazie alla presenza di collaboratori che vivono una reale condizione di ben-essere sul lavoro. L’armonia all’interno dell’azienda si rivela così fondamentale per assicurare quella rispetto ai clienti e alla loro costante richiesta ‘di dinamicità e flessibilità’. Zeta Service non si presenta come un’organizzazione ‘rigida’ e l’espressione ‘si è sempre fatto in questo modo’ perde di significato: “Nella nostra realtà promuoviamo e incentiviamo la creatività di ogni collaboratore e i risultati sono evidenti, come la crescita degli ultimi anni, determinata da modalità operative interne ed esterne, lontane dalla rigidità burocratiche e più vicine a ciò che i collaboratori desiderano per Zeta Service e i clienti per la loro azienda”. Come ci si allontana dall’organizzazione ‘rigida’? “Si devono abbandonare gli schemi, entrando nella sfera del possibilismo, della creatività e libertà di espressione che permettono a ogni collaboratore di individuare il giusto spazio per generare valore e innovazione”.

 

Benessere a 360 gradi

Attenzione alle risorse umane significa anche massimo interesse per l’ambiente di lavoro. Nel ‘migliore dei mondi possibili’ di Gottfried Wilhelm von Leibniz, ogni collaboratore vorrebbe vivere l’eudaimonia lavorativa, ossia l’insieme di condizioni che consentono di vivere il lavoro come un aspetto di vita realizzata, compiuta, completa. Nella realtà, raggiungere l’eudaimonia lavorativa significa percorrere un lungo percorso, sostenuto principalmente dall’azienda con cui si collabora, che rappresenta il primum movens per ottenere il benessere sul lavoro: “Il termine eudaimonia richiama il benessere interiore, l’armonia tra realtà spirituale e materiale, o anche la realizzazione della propria virtus che purtroppo spesso assumono un ruolo marginale, soprattutto nelle realtà lavorative. In Zeta Service andiamo verso questa tendenza, agendo in favore di un’armonia fra la vita lavorativa e la vita privata. Pensiamo sia nostro dovere ricordare ogni giorno che la serenità dei collaboratori è un tesoro inestimabile per costruire un’azienda che lavora bene e trasmette ai clienti questo valore attraverso il proprio operato”. A dimostrazione dell’attenzione che l’azienda pone nei confronti dei collaboratori, sono stati attivati progetti che consentono di ‘raggiungere un sano equilibrio psicofisico’, senza trascurare la sfera personale. Tra i fattori che maggiormente incidono sulla vita, infatti, c’è l’incapacità di sostenere la frenesia quotidiana, composta da scadenze asfissianti, e impegni di lavoro da rispettare. “È importante ricordarsi sempre che ogni collaboratore è innanzitutto un individuo che necessita fisiologicamente di un ambiente che possa permettere di ottenere l’equilibrio mentale”. E a testimonianza dell’importanza del benessere, Zeta Service propone alcune ‘facilitazioni per la vita privata’ che “hanno l’obiettivo di agevolare le persone nell’individuare la giusta attenzione alla sfera personale”, come “la spesa online con spedizione a carico dell’azienda; il ritiro e consegna auto dall’officina direttamente in ufficio; la possibilità di lavorare da casa a fronte di particolari esigenze; la fruizione dei servizi di lavanderia con consegna-ritiro presso la sede di lavoro”. Attenzioni che consentono al collaboratore di concentrarsi meglio sul lavoro senza essere assillato da impegni extra-lavorativi, che spesso si trasformano in mission impossibile.

 

Organizzazione rosa

Se da una parte i clienti sono testimoni del valore delle soluzioni e delle modalità di lavoro di Zeta Service, dall’altra l’attenzione verso i collaboratori è certificata dal posizionamento dell’azienda nella classifica del Great Place To Work, l’annuale graduatoria che riunisce le aziende in cui “si lavora meglio”. Con il suo 28esimo posto del 2011 (seconda tra le italiane, escludendo le multinazionali con sede nel nostro Paese) Zeta Service conferma che la crescita ‘a due cifre’ è stata possibile grazie “all’intenso lavoro di consolidamento dei valori fondanti” che ha permesso all’azienda di “mantenere fede allo spirito che ha caratterizzato il suo modo di operare fin dagli esordi”. “Come otto anni fa, ancora oggi la cura dell’ambiente lavorativo e del benessere delle risorse è per tutto il management un obiettivo primario, mantenuto vivo attraverso incontri volti a trovare modalità di gestione interna sempre più efficaci” racconta Paola Caccia Dominioni. Tra le caratteristiche dell’azienda, c’è la massima attenzione anche alla diversity: rispetto al gender, solitamente siamo abituati a conoscere progetti e soluzioni rivolti alle collaboratrici, ma in Zeta Service la ‘specie’ protetta è quella maschile. L’azienda, infatti, è composta dal 75 per cento di donne e la scelta dell’organizzazione “in rosa” ha inciso sul benessere sul lavoro: “Un ambiente composto da collaboratrici favorisce lo sviluppo di leadership e di una filosofia aziendale inedita. Non si tratta di contrapporre in modo manicheista l’approccio lavorativo femminile a quello maschile, ma semplicemente riconoscere che una forte presenza femminile influenza il modo in cui l’azienda si muove sul mercato; il modo attraverso il quale comunica; il modo in cui è in grado di personalizzare ascoltando le necessità del mercato, il modo in cui si orienta e resiste alle scosse”. Senza considerare che la tanto discussa ‘sfera emotiva delle donne’ diventa “essenziale per sviluppare l’empatia necessaria alla comprensione delle esigenze dei clienti e per creare con loro legami solidi”. E grazie alla forte componente femminile, la vision di Zeta Service è stata condivisa a tutti i livelli anche dagli uomini. Trasmettere i valori aziendali, non solo all’interno, ma anche all’esterno, è un must dell’azienda che si trasforma in moltiplicatore di benessere, proponendo i servizi attraverso la quotidiana collaborazione. “I nostri clienti sono i maggiori testimoni del fatto che dietro ai valori che dichiariamo, esiste una realtà lavorativa che alimenta entusiasmo e voglia di fare. E sono i nostri clienti che con case history, dichiarazioni e video interviste, diffondono il valore delle attività del payroll outsourcing di Zeta Service”.

Comment

  • I’m extremely pleased to uncover this site. I want to to thank you for your time for this particularly wonderful read!!
    I definitely liked every part of it and I
    have you bookmarked to look at new information in your website.

Lascia un commento

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano