donna_manager.jpg

, , , ,

Il nastro della storia si srotola, ma il finale non accenna a cambiare. In quante occasioni abbiamo sottolineato come le donne dimostrino una maggiore predisposizione a curare il loro apprendimento, di come la loro presenza ai vertici delle organizzazioni abbia un impatto positivo sui risultati, di quanto una composizione dei team improntata alla diversità porti maggiore innovazione… Lo ripetiamo da anni, ma nulla cambia. Leggi tutto >

, , ,

Quasi la metà delle aziende italiane non trova i profili che servono, sia nel settore digitale sia in quelli tradizionali. Secondo un’indagine di Federmeccanica, il 48% delle imprese non riesce a reperire sul mercato candidati con le giuste competenze. E, di fronte alle grandi trasformazioni in atto, cresce il bisogno di una riqualificazione continua dei lavoratori.

“La formazione non è un catalogo, ma la costruzione di un processo che parte dal fabbisogno formativo individuale intrecciato con il fabbisogno delle imprese, all’interno di una visione di ecosistema”, spiega Marco Bentivogli, Segretario Generale della Fim Cisl nazionale. Proprio alla formazione la Federazione Italiana Metalmeccanici ha dedicato i Fim Skills Days di Roma, una due giorni di workshop, testimonianze e incontri per fare il punto sul lavoro che cambia e sul valore delle competenze. Leggi tutto >

RU_trasformazione.jpg

, , , ,

Meglio non illudersi ci sia un terreno solido: ogni HR Manager deve lavorare su di sé. La trasformazione digitale è un passaggio culturale, ma è difficile definirla. Sappiamo che conviviamo con le macchine e sappiamo che attraverso le piattaforme possiamo fare cose che altrimenti non potremmo fare.

È importante quindi cogliere i segnali di queste trasformazioni e usarli come leva di miglioramento e non solo come leva di controllo. Leggi tutto >

, , ,

La strada per l’affermazione della leadership femminile nelle aziende è ancora lunga. Sia in termini quantitativi sia qualitativi, il ruolo delle donne non riceve la stessa considerazione di quello maschile. Le maggiori differenze sono rappresentate da stipendi e incarichi, nonostante spesso le donne risultino più formate degli uomini. In questo contesto, le organizzazioni sono chiamate a una maggiore responsabilità per superare disparità e pregiudizi radicati dal punto di vista culturale. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!