Tag: competenze

, , , ,

La questione delle metodologie formative mi pare complessa almeno quanto il cogito cartesiano, con il suo singolare procedere argomentativo.

Ogni giorno cerco nuove soluzioni di metodo per rispondere ai fabbisogni delle aziende e dei partecipanti, e costantemente vivo la frustrazione nel tornare alle solite soluzioni, ai sentieri già battuti, all’asticella bassa. Mi interrogo sulla ragione di ciò e finisco con l’aggrovigliarmi in un nodo di lana caprina. Leggi tutto >

, , ,

Tutte le aziende di successo hanno in comune il fatto di avere una chiara idea del proprio ‘vantaggio competitivo’, ovvero di quell’ingrediente che le rende speciali, differenti dal resto del mercato e che il cliente è in grado di riconoscere e apprezzare rispetto alla concorrenza. Queste aziende mettono in atto modalità differenti per realizzare i loro prodotti di successo e tali modalità richiedono delle competenze che saranno per questo ‘distintive’ e difficilmente replicabili. Leggi tutto >

cacciatore teste

, , ,

Quando mi è stato chiesto di scrivere la prefazione a un libro (per di più un diario) sul mestiere di Head Hunter, mi sono chiesto se fossi la persona adatta e cosa avrei potuto aggiungere di interessante a una materia che per gli addetti al mestiere è pane quotidiano.

Leggi l’estratto del libro Diario di un Cacciatore di Teste di Gabriele Ghini

Ma poi ho pensato che essere la persona adatta a un ruolo è il dubbio che mi assale da quando ho cominciato a lavorare nel mondo delle organizzazioni aziendali e non, 25 anni fa; che è solo grazie al coraggio di un Ministro e di un Head Hunter che nel 2012 – e per quasi sei anni – ho avuto l’onore di dirigere con un incarico pubblico di Governo l’Ufficio Speciale Ricostruzione dei Comuni del Cratere, dopo il dramma del sisma dell’Abruzzo nel 2009; che la

materia Ricerca del Personale con l’avvento dei social Leggi tutto >

Foreign Farmers

, , ,

Nella sua opera Foreign Farmers, l’artista italiano Leone Contini presenta una pergola all’interno dei giardini botanici della città di Palermo. L’opera fa parte della biennale itinerante di arte contemporanea Manifesta12.

La mostra esplora l’idea di giardino come luogo di movimento e migrazione. “I giardini sono luoghi in cui natura e cultura collaborano, dove gli ecosistemi stabiliscono una coesistenza tra ciò che è tossico e straniero.

Nel XXI secolo il giardino planetario è il luogo dove l’umanità sperimenta il suo rapporto con agenti non umani e i loro bisogni e dunque risponde alle urgenze del mondo contemporaneo in uno sforzo di cura”, si legge nel catalogo.

La pergola di Contini è il risultato diun lavoro di raccolta e coltivazione di semi di vario genere presso le comunità migranti presenti nel territorio italiano: dai contadini cinesi in Toscana, al giardino senegalese vicino a Venezia, all’agricoltura bengalese nei pressi di Palermo.

L’opera permette una lettura diversa del Made in Italy: prodotto qui, ma da stranieri con contenuti di origine estera. I semi sono sempre stati migranti, così come una buona parte del menù che oggi viene percepito come tipicamente italiano ha origine straniera.

I pomodori, prodotti noti come mediterranei, hanno una presenza nel continente europeo a partire dal momento della scoperta delle Americhe. Tutto ciò fa parte dell’evoluzione del nostro mondo, ma non soltanto, come sostiene l’artista: “Le recenti trasformazioni climatiche hanno oggi reso ogni contadino, per quanto stanziale, uno straniero in casa sua”.

La metafora del giardino che include, incorpora e cresce, ma che subisce anche trasformazioni radicali causate da un clima che cambia è senz’altro applicabile in tanti sensi anche alle organizzazioni di oggi.

In un mondo globale, le aziende accolgono sempre più persone, anche di diverse origini, con le loro competenze specifiche, in modo che l’organizzazione possa offrire

innovative soluzioni a un mercato sempre più affamato Leggi tutto >

  • 1
  • 2
  • 6

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!