Brexit mobilita globale

, ,

Da quando la popolazione del Regno Unito ha partecipato a un referendum votando a favore dell’uscita dall’Unione europea i riflettori sono puntati su ciò che questo significa per il Regno Unito, la sua economia e il suo futuro politico. Ma cosa implica ciò per l’Ue nel suo insieme? E come si devono preparare le aziende internazionali?

Un sondaggio* di Crown World Mobility ha cercato di rispondere a queste domande intervistando 2.505 professionisti in Germania, nella Repubblica d’Irlanda e nei Paesi Bassi, e 1.013 nel Regno Unito, che lavorano in aziende che offrono assegnazioni internazionali. Quindi si tratta proprio di persone le cui vite potrebbero essere maggiormente interessate dalla Brexit. Le risposte di queste voci – mai sentite prima d’ora – sono significative, perché possono aiutare le aziende internazionali e i manager di mobilità globale a preparare una strategia per far fronte ai futuri cambiamenti. Leggi tutto >

Pensioni. Fornero versus Quota 100

, , ,

È fuor di dubbio che in Italia gran parte delle novità legislative sono avvenute in risposta alla vox populi rappresentata dalla politica; non si può certo dire che a questa tendenza siano sfuggite le norme riguardo le pensioni, su cui il Legislatore ha spesso operato in risposta a ‘pressioni’ esogene alla realtà economica e alla proiezione della stessa a lungo termine.

L’attuale vicenda della “Quota 100” non fa che confermare quanto sopra e, indipendentemente dalle sorti che subirà tale provvedimento, ci preme esprimere alcune considerazioni di carattere tecnico sulla meccanica dell’evoluzione legislativa nel campo di una previdenza che ha acquisito via via una evidente e marcata connotazione ‘sociale’. Leggi tutto >

Camera dei deputati

, , ,

Il decreto Dignità del Governo Movimento 5 Stelle-Lega è legge. Il 31 ottobre 2018 è la data di entrata in vigore della nuova normativa sul lavoro, che sostituisce il Jobs Act e –anche dopo la sua approvazione in Parlamento– continua a sollevare numerose polemiche.
A far discutere sono alcuni provvedimenti che, secondo i critici, avrebbero il demerito di irrigidire il mercato del lavoro e non creerebbero realmente occupazione stabile, contrariamente agli obiettivi dell’esecutivo, che puntava a combattere la precarietà con questo decreto.
Tali modifiche riguardano in particolare la reintroduzione delle causali per i rinnovi contrattuali e la quasi totale equiparazione della somministrazione ai contratti a termine, un tema che coinvolge direttamente le Agenzie per il lavoro (APL). Leggi tutto >

, , ,

Dal 14 luglio è entrato ufficialmente in vigore il decreto Dignità, primo atto normativo importante del Governo Lega-M5S. Il provvedimento in questione ha indubitabilmente gettato scalpore e ha diviso l’opinione pubblica. Confindustria e il mondo dell’impresa in generale si sono espresse a sfavore del decreto, contestando in particolare il ritorno delle causali per i contratti a termine che ha un impatto forte sia sui contratti futuri, ma anche su quelli in essere. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano