Tag: work life balance

Gympass benessere

, , ,

Coniugare in modo equilibrato l’impegno professionale e il benessere dei propri dipendenti è una sfida sempre più importante per molte organizzazioni. Il work-life balance è un aspetto fondamentale non solo per migliorare la retention dei talenti, ma anche per aumentare il livello di engagement di chi lavora in azienda.

Nel 2016 il 69% delle aziende multinazionali ha promosso una strategia globale per il benessere dei propri dipendenti, mentre nel 2008 questa percentuale era ferma al 36%: ecco quanto rivela una ricerca realizzata su scala globale Xerox, a cui ha contribuito Gympass, società fondata a San Paolo del Brasile nel 2012 leader mondiale nel settore dei benefit legati al benessere aziendale. Leggi tutto >

Legge Smart Working

, , , , , , , , , , , , ,

Il Disegno di legge che include anche lo Smart working o lavoro agile è stato approvato. L’aggiunta di “anche” è d’obbligo, perché nel provvedimento sono state indicate sia “le misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato” sia “le misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale”. In sintesi: maggiori tutele per i lavoratori autonomi e possibilità di lavorare da remoto per quelli subordinati. Come funziona la nuova legge? La normativa sullo Smart working fissa con chiarezza le nuove regole per la prestazione in modalità ‘agile’ con l’obiettivo di incrementare la competitività e agevolare la conciliazione vita-lavoro, ma senza creare una nuova tipologia contrattuale. Il focus, infatti, è sulla modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato che deve avvenire in parte all’interno dell’azienda e in parte all’esterno, senza una postazione fissa ed entro i limiti di durata massima dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale (i limiti sono stabiliti dalla legge e dalla contrattazione collettiva). La legge –e questa è una delle novità– impone l’obbligo di un “accordo scritto” da firmare all’inizio del rapporto di lavoro oppure durante il contratto: l’intesa prevede l’individuazione dei tempi di riposo e le misure tecniche e organizzative per assicurare la disconnessione dalle tecnologie. Leggi tutto >

, , , , , , , , , ,

Se è mutato il modo di interagire e comunicare nella vita privata, a cambiare deve essere anche il mondo professionale. Sempre più imprese stanno cogliendo i reali vantaggi di una nuova organizzazione del lavoro, più flessibile e che permetta di conciliare i tempi di vita con quelli di lavoro. Ma il passaggio non è scontato. C’è bisogno di una svolta culturale.
Per questo esistono società specializzate che sostengono le imprese nel percorso di cambiamento.
Chi Cosa Come, brand creato dalla collaborazione tra Professional Solutions, Studio Platti e Studio Cella, nasce con la mission di offrire alle aziende un servizio a 360 gradi comprensivo di soluzioni innovative, come nel caso dello smart working.
Partendo dal presupposto che non si può fare business senza network, oggi importa tanto la presenza fisica quanto la connessione con tutti gli stakeholder. Servono modalità agili d’interazione, strumenti che permettono di scambiarsi le informazioni in tempo reale. Leggi tutto >

, , , , , , , , ,

Intervista a Roberto Pedrina, HR Director di Eli Lilly
di Valentina Casali

 

“Uno dei messaggi forti che trasmettiamo ai nostri collaboratori è la centralità della persona all’interno dell’organizzazione, principio ispiratore di tante iniziative.”
Con queste parole si apre l’intervista a Roberto Pedrina, HR Director di Eli Lilly, azienda che è da poco giunta alla firma di un accordo di welfare aziendale davvero innovativo. Lo approfondiamo in queste pagine. Leggi tutto >

  • 1
  • 2
  • 7

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano