Tag: PMI

, , , ,


Un’impresa di medie dimensioni può competere con le grandi aziende a livello internazionale? La risposta è sì, ma serve una strategia che metta al centro le persone.

Monnalisa, azienda fondata nel 1968 dall’imprenditore Piero Iacomoni ad Arezzo e specializzata nell’abbigliamento di alta qualità per bambini, punta sul benessere dei suoi collaboratori e coltiva i valori incentrati sul rispetto e l’attaccamento al territorio. Leggi tutto >

, , ,

Ha da poco compiuto un anno la legge sullo Smart working. Una regolamentazione all’avanguardia in Europa, che vuole favorire il lavoro agile nelle aziende. A regime, i risparmi per l’intera economia, potrebbero arrivare a 13,7 miliardi di euro. Eppure appena il 3% degli italiani lavora da casa in Italia. Di queste tematiche si è parlato il 21 maggio 2018 nella sede romana di Federmanager, durante il convegno Sempre più Smart working.

Viste queste previsioni, i benefici alle aziende, ai lavoratori e le ricadute sociali che già si registrano, il Direttore Generale di Brandid, Michele Armenise, ha spiegato perché non siamo ancora in presenza di un mercato consolidato: “Il ritardo è dovuto alle difficoltà nell’implementare questi sistemi in un’azienda o in un ente pubblico. Fare Smart working implica non soltanto investimenti di natura tecnologica,

sull’organizzazione Leggi tutto >

, , ,

Sempre più aziende decidono di investire nella propria presenza all’estero molto prima di essere in grado di arginare e fare fronte alle relative complicazioni. Il potenziale di crescita delle PMI è enorme, ma spesso sottovalutano le sfide poste dalla mobilità globale. 

Il Direttore Generale in Italia della Crown World Mobility, Francisco Schenone, ha fornito dei consigli su come prepararsi al meglio a queste evenienze.

“Spesso troverete un team delle risorse umane composto da una o due persone, oberato da una moltitudine di compiti, che si occupa non solo di questioni personali del personale che sta lavorando all’estero, bensì anche delle norme in continuo cambiamento, di questioni inerenti all’immigrazione e ovviamente alla Brexit”.

Secondo Schenone, solitamente, le PMI non dispongono né di un apposito team o programma di mobilità né tantomeno di una politica ben strutturata. Il più delle volte sono costrette a esternalizzare queste mansioni o a ricorrere a soluzioni ‘di fortuna’.

“Questa è la sfida nascosta che le aziende spesso sottovalutano nella loro fretta di espandersi e di inserirsi nel mercato globale”, ha aggiunto il

Direttore Generale di Crown Leggi tutto >

, , , , , ,

L’innovazione tecnologica è la leva abilitante per una nuova era della funzione Risorse Umane.
Sempre più la crescita internazionale delle imprese è legata all’abilità delle HR nell’adeguarsi alle direttive locali, nel sostenere l’afflusso di nuovo personale in azienda e nel garantire la coerenza dei dati in tempi brevi.
Per svolgere queste attività, le Risorse Umane devono iniziare a sfruttare i numerosi benefici offerti dall’utilizzo dei Big data e dalle analisi predittive che consentono di ottimizzare la pianificazione della forza lavoro, ma anche di rendere l’organizzazione più veloce, più semplice e più agile; inoltre i sistemi informativi e tecnologici avanzati –dalle informazioni sul payroll globale alla formazione online– sono in grado di offrire ai Direttori del Personale maggior tempo da dedicare agli aspetti strategici, e, allo stesso tempo, garantirebbero maggiore trasparenza e una diretta accessibilità per tutti: manager e dipendenti.
Per sensibilizzare le imprese sull’importanza dei Big Data nell’ambito delle Risorse Umane e dei benefici collegati alla tecnologica, ADP, società leader a livello mondiale nell’ambito Human Capital Management (HCM),  organizza in collaborazione con Este un roadshow dal titolo Dimenticare il cedolino e concentrarsi sullo sviluppo dell’azienda nelle principali (clicca qui per iscriverti all’evento) con tappe in programma a Udine (10 novembre), Verona (22 novembre), Ancona (30 novembre) e Napoli (19 gennaio).

Nel corso del roadshow di ADP sono affrontate tutte le problematiche connesse al mondo Vuca (Volatile, uncertain, complex, ambiguous), acronimo coniato negli Stati Uniti per sintetizzare il difficile periodo economico attuale che mai come oggi condiziona le scelte imprenditoriali, in termini di investimenti e sviluppo, e rende quindi il contesto appunto volatile, incerto, complesso e ambiguo.
Al tempo stesso, però, grazie all’innovazione tecnologica, le organizzazioni dispongono di sempre maggiori

strumenti per fronteggiare queste situazioni di crisi Leggi tutto >

  • 1
  • 2
  • 4

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano