Tag: formazione

, , ,

Quasi la metà delle aziende italiane non trova i profili che servono, sia nel settore digitale sia in quelli tradizionali. Secondo un’indagine di Federmeccanica, il 48% delle imprese non riesce a reperire sul mercato candidati con le giuste competenze. E, di fronte alle grandi trasformazioni in atto, cresce il bisogno di una riqualificazione continua dei lavoratori.

“La formazione non è un catalogo, ma la costruzione di un processo che parte dal fabbisogno formativo individuale intrecciato con il fabbisogno delle imprese, all’interno di una visione di ecosistema”, spiega Marco Bentivogli, Segretario Generale della Fim Cisl nazionale. Proprio alla formazione la Federazione Italiana Metalmeccanici ha dedicato i Fim Skills Days di Roma, una due giorni di workshop, testimonianze e incontri per fare il punto sul lavoro che cambia e sul valore delle competenze. Leggi tutto >

libellula_progetto.jpeg

, , ,

Aiutare le persone a coltivare i propri talenti. Coinvolgere e ingaggiare i dipendenti. Oggi questi sono temi cruciali per un’organizzazione. Riconoscere qual è la ‘buona formazione’ non è però un compito facile, così come riuscire a trovare piacere di apprendere.

Sulla base di questi spunti di riflessione si è sviluppata la tappa milanese del 2019 di Formare e Formarsi, il progetto convegnistico della rivista Persone&Conoscenze rivolto a chi si occupa di formazione all’interno delle medie e grandi aziende. Leggi tutto >

leadership

, , ,

Qual è la differenza tra obiettivo e scopo? In questa circostanza, la questione così posta non è tanto significativa sul piano semantico, seppure questo potrebbe aprire una affascinante disquisizione di natura linguistica, quanto su quello della gestione della relazione con i propri collaboratori e, in senso più ampio, con i membri del gruppo di lavoro.

A partire dalla fine degli Anni 60, i contributi della teoria motivazionale del “Goal Setting”, sviluppati da Locke e Latham, hanno messo in luce la diversità di impatto, a livello individuale, del lavorare orientandosi verso il raggiungimento di un obiettivo, rispetto al lavorare per task quotidiani. Leggi tutto >

, , ,

I contratti collettivi sono fermi con scatti e aumenti sempre più marginali, ma le soddisfazioni in busta paga arrivano comunque grazie a un aumento di strumenti come premi di produzione, benefit e welfare aziendale. Ma quanto guadagna un operaio? Secondo l’indagine retributiva 2019 (una mappa degli stipendi elaborata dall’Unione Industriale di Torino), la media si attesta a 29.550 euro lordi all’anno. Poco incide il settore: che si lavori in ambiti diversissimi come l’Alimentare o il Metalmeccanico, le oscillazioni sono contenute e vanno da un massimo di 30.562 euro della Chimica a un minimo di 27.093 euro della Gomma plastica. Al ribasso solo due comparti: il Tessile (25.857 euro) e il Terziario (25.270 euro). Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!