Tag: cambiamento

Porta OD&M

, , ,

Attraversando i corridoi di OD&M Consulting, a prima vista è difficile accorgersi che nell’organizzazione sia cambiato qualcosa. L’atmosfera che si respira è la stessa di sempre nella società di consulenza di Gi Group, la prima multinazionale italiana del lavoro presente in oltre 40 Paesi in Europa, America e Asia. Eppure qualcosa è cambiato per davvero.

Oggi al vertice c’è Stefano Porta, che ha assunto la carica di Amministratore Delegato a settembre 2018, prendendo il posto di Simonetta Cavasin. Una scelta, quella compiuta all’interno della società di consulenza, che assicura la continuità con il lavoro svolto dalla manager che ha contribuito all’attuale posizionamento di OD&M Consulting. Leggi tutto >

francesco varanini

, , ,

“Mio padre, un bravo padre e un manager amato dai propri collaboratori”, racconta Mauro De Martini nella sua rubrica del numero di Dicembre 2018 di Persone&Conoscenze. Il suo modo di narrare è un buon esempio di quella attenzione alle narrazioni che credo sia una delle caratteristiche distintive della nostra rivista.

“Oggi può darsi che le storie di vita di alcuni di noi siano simili a quella di mio padre”, continua De Martini. “Ma ho l’impressione, intervistando molti manager, operai e professionisti, che il ritmo del cambiamento sia aumentato vertiginosamente […] Alla mia età si è chiamati ancora a cambiare, non sempre in modo progressivo. Spesso dobbiamo fare salti notevoli”. Leggi tutto >

, , ,

Il lavoro come lo conosciamo oggi nacque con la rivoluzione industriale, in una società che grazie alle innovazioni tecnologiche stava sviluppando la capacità organizzativa per incrementare grandemente l’efficienza produttiva e il valore prodotto dalle imprese, cioè la ricchezza dei singoli e delle nazioni.

La parte iniziale del libro La ricchezza delle nazioni di Adam Smith del 1776, laddove introduce il concetto di divisione del lavoro parlando della produzione degli spilli, è il manifesto di questo processo. Come sostiene Michel Foucault in Le parole e le cose del 1966, Smith fondò l’economia moderna introducendo – in un campo di riflessione in cui era ancora ignoto – il concetto di lavoro, avendo riferito per la prima volta direttamente il concetto di ricchezza a quello di lavoro.

Ma a questo punto il lavoro non è più fatto dallo schiavo, dal suddito, da un mercante o da un artigiano: diventa il compito di un operaio salariato che opera all’interno di una fabbrica, che, con i suoi strumenti, è tanto bene rappresentata dall’Enciclopedia di Diderot e D’Alembert.

La rivoluzione industriale generò capitalisti e operai Leggi tutto >

approccio al cambiamento

, , ,

Come ci approcciamo al cambiamento? La Presidente  e un esperto Consulente della società Ideamanagement Human Capital uniscono le loro penne per dar vita a un libro a quattro mani, Voglio solo il mio yogurt. Il viaggio nel cambiamento (Edizioni ESTE, 2017, pp. 148, 20 euro).

SCARICA L’ESTRATTO DI Voglio solo il mio yogurt.

Le formiche sono spesso associate all’idea di operosità, di comunità e sono l’emblema dell’efficacia del lavoro di gruppo. Le formiche protagoniste della favola che apre il libro di Angela Gallo e Roberto Donati, ci dicono qualcosa in più: sono una diversa dall’altra e rappresentano a partire dai loro nomi – Vibrazione, Molla, Poltrona e Fune – lo strumento narrativo per analizzare, attraverso diversi coni di luce, il tema del cambiamento.

Ognuno dei quattro personaggi porta in scena pensieri, comportamenti, competenze e sentimenti che gli autori scandagliano e che, certamente,

non mancheranno di coinvolgere il lettore in prima persona Leggi tutto >

  • 1
  • 2
  • 4

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!