|libri| Manager nella nebbia: esce il primo libro di Tommaso Raimondi

, , , , , , , , , ,

Il pessimismo dilagante, i vincoli congiunturali e normativi, una competizione alle stelle e obiettivi delle capogruppo sempre più irrealistici costringono il management di oggi a lottare per uscire da una fitta nebbia metaforica. Da questa premessa prende spunto il libro di Tommaso Raimondi, consulente manageriale al suo esordio editoriale, Manager nella nebbia (ESTE Edizioni, 2014) che è stato presentato – alla presenza di un folto pubblico e con la partecipazione straordinaria di Dario Scotti, presidente e amministratore delegato di Riso Scotti – mercoledì 10 dicembre scorso presso l’Harbour Club di Milano.

 


 

Il libro è una raccolta di articoli – in parte inediti, in parte pubblicati sulla rivista Persone&Conoscenze (ESTE Edizioni) e sulla newsletter di Economia&Management (SDA Bocconi) – il cui punto di partenza è un management che si è perso nella nebbia. Come fare a uscirne? Raimondi prevede un percorso articolato in tre fasi che, a partire dalla presa di consapevolezza della nebbia e passando per la riscoperta del ruolo degli altri – i collaboratori –, porta i manager a ritrovare se stessi, dentro o fuori l’azienda.
“A partire da organizzazioni che assomigliano sempre di più a ‘regni della menzogna’, dove impera il ‘non detto’ – dunque i manager e i collaboratori sono costretti a navigare ‘a vista’, senza poter pianificare nel lungo periodo –, dobbiamo imparare a concepire le organizzazioni come luoghi di scambio, in cui si dà importanza alla voce dei collaboratori, che diventano sempre più coinvolti nell’identità aziendale e lavorano per aiutare il manager a tenere la rotta. Tutto ciò è possibile se sosteniamo la diffusione di una cultura del feedback”, così riassume Raimondi.
E Scotti si dice d’accordo, tanto da rinforzare le parole dell’amico d’infanzia Tommaso: “L’ascolto degli altri è una skill fondamentale per un manager-leader che non voglia perdersi nella nebbia. Nella mia azienda non posso fare a meno di dare ascolto a tutti, quotidianamente”.

E se il manager decide – o altri decidono per lui, visti i dati preoccupanti offerti da una ricerca Aldai che ha visto i manager diminuire del 54% negli ultimi tre anni – di lasciare l’azienda? Esistono allora una serie di strumenti per il marketing di se stessi che Raimondi consiglia, frutto della sua esperienza personale di ex direttore Hr, oggi consulente manageriale felice e realizzato. “L’importante è non avere paura di guardare la propria immagine riflessa. Anzi è proprio da lì che si può ripartire; assumendo nuove professionalità e vestendo ruoli che non avevamo mai immaginato prima; o addirittura riscoprendo la voglia di rinascere a nuova vita, nei panni di un consulente, per esempio…”

Entusiasmo, passione per il proprio lavoro, dare feedback e dare significato: sono questi i concetti chiave per rivitalizzare le organizzazioni oggi, nella nebbia.

 

Per informazioni sul libro consulta il sito: www.este.it 

 

 

 

 

 

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano