L’Italia al lavoro: le aziende di successo tra innovazione e cura delle persone

, , ,

Lo spirito imprenditoriale, coniugato con massicce dosi di genio e creatività, ha permesso al nostro Paese di diventare la seconda manifattura d’Europa, seconda solo alla Germania. Le nostre imprese eccellenti sono quelle che hanno coniugato tradizione e innovazione e in molti casi si sono anche imposte sulla scena internazionale.

Se dovessimo ricercare un comune denominatore di aziende rappresentative di un ‘Made in Italy’ che funziona lo troveremmo nella modalità con la quale vengono gestite le risorse umane. Le persone sono coinvolte con un approccio sempre più partecipativo, con l’obiettivo di aumentare la fiducia reciproca e fidelizzare le relazioni gestendo in modo sempre più trasparente risultati e difficoltà.

Persone&Conoscenze promuove il progetto multicanale dal titolo ‘L’Italia al lavoro’ che si compone di un roadshow sul territorio italiano per scoprire le storie di aziende di successo (vedi le tappe nell’infografica) e di una rubrica pubblicata sulla rivista e sul portale Runu.it per raccogliere e divulgare le testimonianze di imprenditori e Direttori del Personale di PMI che, grazie all’idea imprenditoriale e al lavoro delle proprie persone, eccellono nella loro attività. Sono loro ‘L’Italia al lavoro’ e a loro il progetto è dedicato.

I campioni della Toscana

Clicca sull’immagine per ingrandirla

La prima tappa del viaggio di “L’Italia al lavoro” è la Toscana, una regione ricca di storia artigianale. Qui alcuni ‘campioni’ del territorio hanno saputo attuare comportamenti virtuosi, anche nella recente fase di crisi economica generale, investendo nel valore delle persone per superare le sfide del presente e per proiettarsi con basi solide verso il futuro.

Queste aziende si sono distinte per il coraggio di puntare sulla formazione, sul coinvolgimento e sulle competenze dei dipendenti, con uno spirito imprenditoriale che ha saputo valorizzare al meglio il legame con il territorio e ha cavalcato l’innovazione tecnologica. Ciò ha permesso, insieme con l’idea di business e la qualità del prodotto, di rendere queste Piccole e medie imprese competitive sui mercati internazionali.

Secondo uno studio di Banca Cr Firenze in collaborazione con Intesa Sanpaolo, nel primo semestre del 2018 l’export toscano ha superato per la prima volta dopo 10 anni gli 8 miliardi di euro di valore, con una crescita del 2,4% rispetto al 2017, raggiungendo un nuovo punto massimo. La Toscana rappresenta la terza regione per valore di esportazioni distrettuali, alle spalle solo di Veneto e Lombardia, con un’incidenza sull’export nazionale del 13%. Il Prodotto interno lordo (Pil) della Regione, secondo gli ultimi dati Istat disponibili, è di 112,4 miliardi di euro, pari a circa il 6% del Pil italiano, mentre il numero di imprese è 322.887 (circa il 7,5% del totale delle aziende del nostro paese).

In questo scenario, per l’economia toscana si confermano trainanti i distretti tradizionali (su tutti quello della Moda) e il polo Farmaceutico. In particolare, il distretto della Pelletteria e Calzature di Firenze continua a rappresentare la principale realtà, ma risultati positivi arrivano anche per la filiera del Tessile e dell’Abbigliamento di Prato, così come per l’Oreficeria di Arezzo e per il Cartario di Capannori (in provincia di Lucca). Nella filiera Agro-alimentare, spicca il distretto dei vini dei colli fiorentini e senesi.

Dietro a questi risultati ci sono le aziende, spesso a conduzione familiare e giunte alla terza o quarta generazione. E quindi ci sono le persone, con i loro volti e le loro storie, i loro rapporti con il territorio e il loro genio imprenditoriale. Siamo andati a raccogliere alcune storie delle PMI emblematiche del grande valore che può avere la strategia di gestione delle persone per il successo dell’azienda.

Piero Iacomoni, Presidente del Cda e Fondatore di Monnalisa: “La nostra grande risorsa è il contributo unico e distintivo dei singoli e insieme la combinazione dei loro talenti”

Luca Fabianelli, Amministratore Delegato di Pastificio Fabianelli: “Il segreto del nostro successo è il gioco di squadra”

Paolo Vranjes, Presidente e Fondatore di Dr. Vranjes Firenze: “Un imprenditore deve anche ‘saper dare’ ai propri collaboratori, oltre a ricevere”

Novella Ferri, HR Director di The Bridge: Puntiamo sui corsi di training interni all’azienda con l’obiettivo di valorizzare il sapere artigianale dei nostri lavoratori”

Emanuele Rossini, HR Director di Ruffino: “Molti dei nostri dipendenti lavorano da decenni qui, la nostra identità è strettamente legata al territorio”

Eugenio Alphandery, Presidente di Officina Santa Maria Novella: “Saper trasmettere i valori dell’azienda ai clienti è estremamente importante”

 

Per approfondire le storie delle PMI eccellenti della Toscana, leggi il numero di Ottobre-Novembre di Persone&Conoscenze.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano