Ideamanagement e Praxi: “Certificare le competenze è il nuovo imperativo!”

, , , ,

La certificazione delle competenze è un tema molto caldo per chi si occupa della gestione delle risorse umane in azienda: questo il tema di un incontro promosso da Ideamanagement e Praxi tenutosi lo scorso giovedì 25 settembre a Milano.

idea

Le competenze sono fondamentali per il nostro sistema Paese perché abbiamo bisogno di più professionalità e queste, si sa, richiedono un aggiornamento costante delle competenze. ‘Imparare a imparare’ è fondamentale per i singoli, per le aziende, per i Paesi.

La certificazione garantisce la possibilità di un riconoscimento formale della professione, diventando così una leva importante di valorizzazione delle persone in azienda. Inoltre, come dimostra l’impegno del Ministero del Lavoro e di alcuni Fondi Professionali, in questo senso, l’adozione di un modello di competenze EQF – European Qualifications Framework – nella valutazione di piani formativi sembra essere funzionale allo scopo di regolare l’accesso ai fondi.

Purtroppo esistono ancora oggi molti professionisti, non appartenenti agli ordini, che, per questo motivo, faticano a vedersi riconosciute le proprie competenze. In aggiunta, si contano circa 3.000 qualificazioni professionali, effetto di una normativa lacunosa e di un prevalere dei localismi.

Se l’Europa va verso una standardizzazione, l’Italia sembra ancora lungi dal trovare una modalità univoca per descrivere le professioni e certificarne le competenze.

Pensiamo per esempio agli assessor o agli skill coach. Come si fa a garantire loro una certificazione della qualifica professionale e delle competenze? Se n’è parlato insieme a Ideamanagement e Praxi, giovedì 25 settembre, nella splendida corte della Banca Popolare di Milano.

Nel corso della mattinata, il tema è stato affrontato alla luce dello European Qualifications Framework (EQF) e della Legge 4/2013 “Disposizioni in materia di professioni non regolamentate”, ovvero il riconoscimento professionale di tutti coloro che svolgono un lavoro non regolamentato da albi professionali.

A coordinare l’incontro Angela Gallo, Ideamanagement Human Capital, e ad aprire i lavori Giovanni Rossi, responsabile risorse umane e politiche del lavoro di Banca Popolare di Milano.

Di rottura è stato l’intervento di Angelo Freni, presidente UNIQUALITY – associazione nata nel 1999 per tutelare le professionalità e i processi di certificazione – e responsabile degli schemi di certificazione KHC che, con spiccata ironia e spietato realismo, ha illustrato la situazione del nostro Paese tenendo a sottolineare la distinzione tra accreditamento, certificazione, competenze e mansioni.

A seguire è stata la volta di Riccardo Mazzarella di ISFOL – istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori – che ha raccontato di come ISFOL stia facendo un titanico lavoro di censimento e mappatura di tutte le qualificazioni professionali esistenti in Italia, con l’obiettivo di uniformarsi alle direttive europee.

Sono venuti poi: Mauro Meda, segretario generale ASFOR – associazione italiana per la formazione manageriale –, che ha posto in rilievo l’importanza di certificare gli stessi formatori, affinché la formazione sia da ritenersi di alto livello, e di promuovere questa figura professionale; Mario Malfatti, responsabile valutazioni e monitoraggio Fondo Banche e Assicurazioni, che dal 2008 insieme ai colleghi di FBA si è occupato di mappare le professioni del settore bancario, uno dei primi ambiti a interessarsi al tema certificazioni; Sabina Leoni, responsabile sviluppo e formazione di Banca Popolare di Milano che ha narrato di un bellissimo caso aziendale, dove le competenze la fanno davvero da padrone.

Infine, Elena Caffarena, coordinatore nazionale Praxi Formazione e Sviluppo, è stata utilissima nel delineare le caratteristiche del professionista che si occupa di formazione, sottolineando a sua volta l’importanza di stabilire percorsi certificati – come quelli offerti da Idea Management e Praxi – per la formazione di assessor e coach.

Sul finale di mattinata, una serie di isole di approfondimento a proposito di certificazione, assessor e skill coach.

Sul prossimo numero di Persone&Conoscenze, n° 99 ottobre, troverete il resoconto integrale dell’iniziativa.

Lascia un commento

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano