Young professionals at work: l’azienda perfetta per i giovani professionisti

, , , , , , , ,

Ericsson LabIl ConsumerLab di Ericsson, azienda svedese nella fornitura di tecnologie e servizi per gli operatori di telecomunicazioni e per le imprese, ha rilasciato Young professionals at work, un nuovo report che studia l’ultima generazione entrata nel mondo del lavoro: i millennials. In particolare i giovani laureati e ambiziosi che, guardando al futuro, si vedono in posizioni di vertice. Chi sono? Come deve essere secondo loro l’azienda ideale? Quali sono i loro atteggiamenti e comportamenti nei confronti di comunicazione e tecnologia? Tra i risultati emerge che i millennials portano sul luogo di lavoro un bel po’ della propria vita privata, ma non permettono al lavoro di interferire con essa. Sono desiderosi di fare bene sul posto di lavoro, ma per loro è impossibile lasciarsi alla spalle la propria vita personale: controllano abitualmente Facebook, utilizzano chat e inviano e ricevono messaggi sui loro dispositivi durante la giornata. Tutto questo è percepito come un diritto piuttosto che un benefit. Ben il 45% dei millennials utilizza al lavoro i propri telefoni personali, che pagano da soli. Questo significa che questi giovani pagano il loro telefono anche per l’uso che ne fanno al lavoro. Oggi, il 23% dei loro ha un telefono cellulare (generalmente uno smartphone) totalmente o parzialmente pagato dall’azienda per cui lavora. Infine, sono impazienti: come parte della generazione Facebook, vogliono una gratificazione istantanea. Questo porta a una bassa tolleranza nei confronti di tutte quelle modalità di comunicazione lente che non garantiscono un riscontro immediato. Le caratteristiche dell’azienda ideale secondo i millennials:

• lavoro soddisfacente;

• avere la possibilità di portare la vita privata al lavoro e di fare più cose contemporaneamente;

• lavorare per obiettivi, assumendosi le proprie responsabilità;

• avere l’opportunità di lavorare in team e con persone della propria età;

• un’organizzazione non gerarchica;

• manager coinvolto e proattivo;

• riscontri costanti e chiarezza sulle prospettive future;

• trasparenza;

• rispetto per l’equilibrio tra vita lavorativa e privata;

• relazione stretta con il manager;

• utilizzo di tecnologia moderna, soprattutto nell’area della comunicazione.

Per questo Report, l’Ericsson ConsumerLab ha condotto interviste qualitative su un campione di 64 individui di età compresa fra i 22 e i 29 anni basati a San Francisco e nella Silicon Valley. Le interviste sono state condotte con 8 persone che ricoprono posizioni nel management delle aziende e che sono responsabili di giovani lavoratori e 4 interviste con esperti della generazione dei millennials. Oltre a questo, il ConsumerLab ha condotto uno studio online su un campione di 1.945 persone di età compresa tra i 22 e i 65 anni rappresentativo dei lavoratori statunitensi online. All’interno di questo gruppo, 479 rientrano nella categoria dei super millennials.

www.ericsson.com  

Lascia un commento

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano