Tag: sviluppo

, , ,

Sorrido sempre di più nel sentire parlare di Talent manage­ment oggi. Credo che in generale, la cultura e l’evoluzione delle aziende di questi ultimi anni contrasti di fatto con la sanissima idea di attrarre, sviluppare, motivare e preservare persone di talento. Specie nell’ambito di aziende multinazio­nali sono annunciate aggressive ‘politiche’ di Talent mana­gement che nella realtà sono rese meno concrete e talvolta anacronistiche, poiché il mondo delle risorse umane (e non solo) non ha più nulla a che fare con logiche del passato.  C’è pertanto il rischio che i piani e le prospettive di svilup­po individuale o tecnocratici strumenti di valutazione del potenziale rimangano solo appunti nel nostro portale di ge­stione HR o, peggio ancora, su documenti cartacei di cui ti chiedi cosa farne quando il nostro talento ci ha lasciati.

Leggi tutto >

, , ,

Di cosa hanno bisogno i manager per gestire al meglio il proprio potenziale e quello dei propri collaboratori? È necessario saper gestire le continue sfide che il contesto attuale pone d’innanzi, a partire dalla trasformazione digitale fino ai modelli di sviluppo partecipativo dell’azienda.

Agilità, collaborazione, approccio proattivo alla risoluzione dei problemi: sono soltanto alcune delle caratteristiche da allenare nei manager di domani. Persone&Conoscenze ha raccolto i pareri di alcuni attori di esperienza nel contest della formazione, come Vladimir Nanut, Presidente di Asfor; Fabio Cardilli, European Product Leader di Talentia Software; Donatella De Vita, Global Head of Learning, Engagement & Welfare di Pirelli; Leonardo Paoletti, Partner di Adacta Consulting.

Leggi tutto >

, , , , , ,

di Paolo Guazzotti, Associate Partner Ergon MasterTeam Network

Albert Einstein diceva che un problema ben analizzato è per tre quarti risolto… e siamo abbastanza certi non si riferisse solo al campo della fisica. Anche in quello della formazione e dello sviluppo delle risorse umane riuscire a comprendere a fondo, sviscerare, collegare i risultati delle iniziative di assessment delle persone è fondamentale per avviare una progettazione formativa in grado di indirizzare, valorizzare, riempire di senso la formazione. Spesso questa fase di diagnosi e di collegamento è semplicemente saltata, ci si affida a formazione “a catalogo”, “pronta subito”, “chiavi in mano”, oppure è semplificata, ridotta a un meccanico collegamento gap di competenze-tematiche formative a catalogo. In realtà, tale fase è strategica e va condotta secondo alcuni crismi:

Leggi tutto >

, , , , , , , , ,

Di Ergon Master Team Network

Le organizzazioni sono sempre più attente a valorizzare il capitale umano, consapevoli che la
capacità delle persone di affrontare i cambiamenti con flessibilità e disponibilità a mettersi in gioco, a sviluppare nuove competenze e ad affrontare nuove sfide è la leva principale per mantenere il successo nel tempo. Per questo è sempre più importante conoscere il patrimonio a disposizione, in termini di potenzialità e propensione a crescere in linea con le esigenze strategiche dell’organizzazione. È necessario individuare i propri talenti, dando maggior visibilità alle loro caratteristiche professionali e personali, per pianificare e realizzare interventi di sviluppo coerenti con le esigenze aziendali e con le motivazioni personali.
Nel tempo le metodologie e i processi di valutazione delle potenzialità di sviluppo si sono evoluti, per rispondere ai diversi bisogni dell’organizzazione e alle finalità della valutazione, di selezione, formazione o pianificazione organizzativa.
Anche i processi sono cambiati, soprattutto per garantire il coinvolgimento di tutte le persone interessate. Si dedica sempre più attenzione alla comunicazione preliminare, per sensibilizzare le persone e motivarle rispetto a scelte che avranno un forte impatto sulla loro vita organizzativa.

Leggi tutto >

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 info@fabbricafuturo.it - P.I. 00729910158