Tag: rapporto con l’estero

francesco varanini

, , , ,

L’estate è il tempo che ci resta per mettere in pratica la buona intenzione che sempre ricordiamo a noi stessi: allargare lo sguardo oltre il contingente, l’imminente, lo strettamente necessario. Ciò significa tornare a porre attenzione agli aspetti strategici e complessivi del nostro lavoro: esercizio difficile, perché le urgenze sembrano occupare tutto l’orizzonte.

Ma, cosa ancora più importante, allargare lo sguardo significa tornare a osservare il mondo senza pregiudizi, senza orientamenti immediatamente necessari. Cioè, concederci lo sguardo del flâneur. Flâneur, come ben ci spiega Baudelaire ne I fiori del male, in particolare nelle poesie Il cigno e La passante, è la persona che va a zonzo, che passeggia per la città senza fretta, muovendosi un po’ a caso, con il naso all’aria, curioso di tutto ciò che di solito non ha tempo di vedere. Leggi tutto >

incontro_culture.jpg

, , , ,

Mi chiamo Enrico. Il punto di partenza per ogni esperienza di vita deve essere il prendere coscienza di chi siamo. Ho 36 anni, sono italiano e sono Construction Manager di cantieri all’estero per una società di General Contractor.

Quando vediamo un bambino osserviamo con piacere il suo tentativo di comportarsi come un adulto, imitando chi gli sta attorno. Se riuscisse a capire che è un bambino e ad agire in modo controllato come tale, riuscirebbe a soddisfare ogni suo desiderio. Lavorare in Paesi esteri può essere paragonato a quello che fa un bambino. A nostro favore gioca il vantaggio di poter sfruttare la nostra esperienza e maturità. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!