Tag: pubblica amministrazione

Smart working

, , ,

Nel 1974 un cronista di ABC News, accompagnato dal figlio, chiese ad Arthur C. Clarke di raccontargli il futuro di quel bambino: “Avrà a casa almeno una consolle con la quale dialogare con i computer e recuperare tutte le informazioni che gli servono nella vita quotidiana, dagli estratti conto della banca alle prenotazioni del teatro ”, rispose l’autore di 2001 Odissea nello Spazio.

Ancora: “Avrà uno schermo e una tastiera e parlerà col computer e riceverà informazioni e considererà tutto questo scontato, come consideriamo oggi scontato il telefono”. Se, ammetteva Clarke, c’è il rischio di sviluppare una dipendenza dai computer, l’altro lato della medaglia è che questi “arricchiranno la nostra società, perché ci consentiranno di vivere davvero ovunque vogliamo. Leggi tutto >

, , ,

Il welfare aziendale, in particolare quello integrativo, si è notevolmente sviluppato negli ultimi anni, a seguito di una svolta innovativa delle politiche di gestione delle risorse umane, che hanno posto le persone al centro dei processi e dei risultati raggiunti nelle recenti tornate della contrattazione aziendale. È proprio questo lo spunto di riflessione alla base del convegno Welfare Aziendale organizzato l’8 maggio 2018 dalla casa editrice ESTE, nella tappa a Roma. Leggi tutto >

, , ,

Per riformare la Pubblica amministrazione non basta solo una nuova legge,  serve un cambiamento culturale. Ne è convinta Mariagrazia Bonzagni, Direttore del Personale del Comune di Bologna che ha programmato un percorso di formazione sull’evoluzione del lavoro e del contesto economico e sociale delle organizzazioni, dedicato ai Dirigenti e ai Funzionari apicali , che parte il 13 settembre, con la collaborazione della casa editrice ESTE, che gestisce i contenuti del progetto. Leggi tutto >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

di Umberto Buratti e Cristina Galbiati

La risposta legislativa all’acuirsi della crisi finanziaria è stata quella di mettere a stretto regime dietetico l’‘obeso’ sistema pubblico attraverso una riduzione dei suoi costi e una razionalizzazione dei centri di spesa. Ma anche il rigore più razionale e scientifico se non è accompagnato da una visione di lungo periodo rischia di trasformarsi in una scelta poco razionale. La spending review, infatti, è una condizione sì necessaria ma di per sé non sufficiente a riqualificare la struttura organizzativa pubblica. In una fase critica come quella attuale diventa, dunque, utile non solo ricomporre lo sterile quadro normativo quanto indagare quelle politiche manageriali in grado di leggere nel capitale umano non una variabile di scarso peso da porre in secondo piano rispetto alle politiche di rigore, bensì capaci di valorizzare il dipendente pubblico in quanto lavoratore e persona. Non più un semplice soggetto anonimo di una struttura elefantiaca, ma un dipendente le cui competenze sono da porre al centro dell’attenzione. Leggi tutto >

  • 1
  • 2

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano