Tag: legge bilancio

, , ,

Marina Barbini*

Il Disegno di legge di bilancio 2017 prevede una serie di disposizioni per incentivare l’occupazione.
Specifiche misure sono volte ad agevolare fiscalmente le componenti delle retribuzioni legate a incrementi di produttività, le somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa e il cosiddetto welfare aziendale (articolo 23).
In particolare, si interviene sull’attuale regime tributario speciale che prevede un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali pari al 10%, innalzando i limiti dell’imponibile ammesso al beneficio (da 2 a 3mila euro) e la soglia di reddito entro la quale esso è riconosciuto (da 50 a 80mila euro annui).
Inoltre, si prevede che non concorrono a formare il reddito da lavoro dipendente e sono quindi esclusi da ogni forma di imposizione, i contributi alle forme pensionistiche complementari e i contributi di assistenza sanitaria (anche se versati in eccedenza rispetto ai relativi limiti di deducibilità), nonché il valore di azioni offerte alla generalità dei dipendenti, anche se ricevute per un importo complessivo superiore a quello escluso dal reddito da lavoro dipendente ai fini Irpef.
Sono altresì esclusi dalla base imponibile Irpef i contributi e i premi versati dal datore di lavoro (in favore della generalità dei dipendenti o di categorie di dipendenti), per prestazioni, anche in forma assicurativa, aventi per oggetto il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita o il rischio di una malattia grave, nonché i sussidi occasionali concessi in occasione di rilevanti esigenze personali o familiari del dipendente. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano