Tag: Francesco Perillo

, , ,

Di Francesco Donato Perillo

Articolo di 18 o meno, le gloriose conquiste del mondo del lavoro non sono state archiviate dal Jobs Act, ma dall’economia post industriale. Nel mondo globalizzato sono le interrelazioni tra i mercati a dettare le forme, i tempi e le scelte: nulla può fermare il rullo compressore dell’obsolescenza, l’imperativo di adattarsi velocemente al rimpiazzo di regole, norme, modelli ereditati dal Novecento con modalità fino a ieri ritenute discutibili se non inammissibili. Il mostro dell’obsolescenza agisce come un cancro che non colpisce solo i prodotti e i processi, attacca anche le regole e le conquiste sociali. Per tenere il passo di questi cambiamenti è vano creare fortini o riserve indiane: occorre issare per tempo le vele al vento, e navigare nella tempesta con la fiducia che i veri marinai hanno nei propri mezzi, attraversando l’occhio del ciclone, come la nave del tifone di Conrad. Questo vento tutto spazza via, a partire dai vecchi schemi con cui interpretavamo il mondo. Si perdono le conquiste di ieri e non c’è più rendita per nessuno, né per l’impresa né per il sindacato, perché come sostiene Recalcati1 siamo entrati nell’era della “evaporazione del padre”. Del tramonto dell’autorità e delle obbedienze, della dissoluzione della potenza della tradizione. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano