Fare recruiting al tempo di web e social network: il valore aggiunto di un consulente come partner

, ,

di Ergon Master Team Network

L’utilizzo dei social media è sempre più diffuso ed è una realtà da cui non si può prescindere nella gestione delle Risorse Umane. Le ricerche evidenziano un uso attuale ancora limitato di questi strumenti nelle aziende italiane, ma anche la previsione di una crescita esponenziale del loro impiego nei prossimi anni.

I primi effetti di queste tendenze sono comunque già visibili soprattutto nella gestione dei processi di ricerca e selezione, core business di Ergon Master Team Network da oltre 30 anni. La molteplicità delle informazioni presenti su web/social network è certamente un elemento che può facilitare l’azienda nella fase del recruiting, pur nella difficoltà di gestire le stesse in modo efficiente. Per contro questo cambiamento pone nuove sfide alle società di ricerca e selezione, creando l’opportunità di giocare un ruolo più consulenziale, nelle fasi del processo dove l’esperienza e le competenze specifiche di professionisti esterni possono supportare le valutazioni aziendali e fornire un apprezzabile valore aggiunto.

Nella nostra attività, che riguarda prevalentemente la ricerca e selezione di dirigenti, quadri e professional, notiamo una maggior tempestività rispetto al passato nell’individuazione dei possibili candidati. La disponibilità di informazioni nei social network è, in realtà, patrimonio comune dei player del settore. In questa fase ci si confronta comunque con una forte concorrenza rispetto alla disponibilità di risorse che, nonostante sia quantitativamente elevata a causa della crisi economica, è spesso limitata in termini qualitativi, sia di competenze specifiche sia di disponibilità e motivazione reale al cambiamento. Il nostro ruolo, in questa fase, è sempre più quello di aiutare l’azienda a valutare e definire meglio le proprie esigenze e i profili richiesti, in modo da poter rappresentare nelle interviste con gli interlocutori le opportunità del cambiamento e sviluppare la motivazione a coglierle.

 

 

Se la disponibilità dei social network velocizza il processo nella prima fase di recruiting, assistiamo a una maggior lentezza e complessità nella gestione della fase successiva di valutazione e scelta della persona da inserire in azienda. In questa fase il ruolo del consulente si rivela cruciale nel mantenere aperto il canale di comunicazione tra azienda e candidati, nel supportare la negoziazione delle condizioni di lavoro ed economiche, nel fornire consulenza all’azienda rispetto alla disponibilità e alla reale efficacia di diverse alternative disponibili nel mercato e/o riscontrabili nei social network. In particolare il nostro ruolo di consulenti aziendali si rivela importante nella valutazione della coerenza dei profili professionali e personali con i valori aziendali e dell’allineamento possibile con le strategie aziendali.

Infine il nostro ruolo di interlocutori privilegiati dei vertici aziendali e della Direzione Risorse Umane ci consente di fornire feedback sulla percezione dell’immagine aziendale nel mercato del lavoro. Spesso l’incrocio delle informazioni ottenute dai social network approfondita nell’ambito dei colloqui da parte di un ente esterno fornisce infatti elementi importanti per la valorizzazione dell’employer branding.

Lascia un commento

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158