|news| Le leggi del desiderio di Muccino: il coach è diverso

, , , ,

ICF, che in Italia e nel mondo ha l’obiettivo di sviluppare il coaching professionale e la sua cultura, afferma il suo ‘modello’ di coaching in un momento storico in cui questa disciplina diventa sempre più protagonista dell’attualità, come testimonia anche l’uscita del film Le leggi del desiderio, il cui protagonista è un life-coach.

Il coach ICF è un professionista che, mentre lavora al continuo sviluppo del proprio essere, accompagna persone e aziende verso il raggiungimento dei loro obiettivi, attenendosi a valori quali integrità, rispetto, collaborazione e ricerca dell’eccellenza.

Claudia Crescenzi, presidente_ICF ItaliaRingrazio Muccino per avere trattato questo tema –afferma Claudia Crescenzi, presidente ICF Italia. È un’opportunità per la nostra associazione di incoraggiare ancor più elevati standard professionali di etica e di condotta, sostenendo il Codice etico della professione del Coaching, ampliando le conoscenze del pubblico sul tema e infine contribuendo alla crescita professionale attraverso iniziative di cultura e formazione. Capisco certamente le necessità filmografiche ma ritengo che il modello presentato non corrisponda alla realtà. Parlando di una figura così importante come oggi è quella del coach –continua Crescenziavrei certamente apprezzato un coinvolgimento con il settore in modo da avere una creatività cinematografica rispettosa dei valori base di questo mestiere”.

L’attività di coaching accelera la crescita dell’individuo che riesce a focalizzare in maniera più efficace e consapevole gli obiettivi da raggiungere e le conseguenti scelte da porre in atto. Grazie all’attività svolta dal coach, le persone sono in grado di apprendere ed elaborare nuove modalità e strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia le performance che la qualità della vita.

ICF Italia, vuole essere – nell’anno di Expo in particolare, il punto di riferimento per il settore incoraggiando elevati standard professionali di condotta dei suoi membri, sostenendo il Codice etico della professione del Coaching e facendo conoscere anche al grande pubblico la figura del coach. L’associazione lavora al tavolo con UNI, l’Ente Italiano di Normazione per dare dignità riconosciuta alla professione del coach, oggi promossa da organismi riconosciuti tra cui ICF Italia attraverso la sottoscrizione del Codice Etico e delle undici competenze, i criteri guida per la qualità.

 

www.icf-italia.org

Lascia un commento

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 info@fabbricafuturo.it - P.I. 00729910158