Neuroscienze

Le neuroscienze sbarcano in azienda

, , ,

Non c’è dubbio che chiunque faccia parte di un’organizzazione complessa necessiti di capacità cognitive efficienti e soprattutto sempre ‘affilate’. A questo proposito il 28 settembre 2018, presso l’hotel Melià di Milano, Assomensana (l’Associazione per lo sviluppo e il potenziamento delle abilità mentali) ha organizzato un simposio che ha per argomento proprio ‘come aumentare la competitività delle Risorse Umane’.

Grazie anche all’intervento di numerosi relatori, il convegno dal titolo Le neuroscienze applicate in azienda per la competitività delle Risorse Umane (clicca per iscriverti), si pone l’obiettivo di fare il punto della situazione riguardo le nuove opportunità di progresso offerte dalle più moderne tecniche in questo campo.

Il fine ultimo delle neuroscienze applicate all’azienda, infatti, è quello di far esprimere al meglio le potenzialità di un individuo, incrementarne i livelli di rendimento ed eliminare il gap tra metodologie di lavoro e modi di lavorare.

Forte dell’esperienza acquisita negli anni con i suoi corsi di formazione aziendale, Assomensana,  impegnata dal 2004 a individuare i meccanismi e le strategie per sviluppare le funzioni cognitive a tutte le età, ha pensato a un incontro rivolto ai Responsabili del Personale delle aziende.

“L’appuntamento è diviso in due parti, in mattinata, dalle ore 9 alle 13, si terrà il convegno vero e proprio con la tavola rotonda finale Le nuove frontiere del lavoro e le neuroscienze applicate: opportunità formative o neuromania? Nel pomeriggio, dalle ore 14 alle 17, ci sarà un workshop, destinato a 15 partecipanti, che farà sperimentare in pratica come si svolge una sessione di formazione aziendale attraverso l’applicazione delle neuroscienze”, ha spiegato Giuseppe Alfredo Iannoccari, Docente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano e Presidente di Assomensana.

Per il Convegno, Assomensana ha riunito un pool di importanti esperti. Tra questi, Edoardo Boncinelli, Scienziato genetista di fama internazionale e Pietro Ichino, Professore ordinario di Diritto del Lavoro all’Università degli Studi di Milano.

Tra gli interventi della mattinata anche Gli scenari attuali e prossimi futuri e gli impatti sul lavoro umano, di Enrico Sassoon, Direttore dell’Harward Business Review; Attuale panoramica dell’offerta consulenziale e formativa basata sulle neuroscienze di Francesco Visconti, Consulente e cultore della materia all’Università degli Studi di Milano; Una nuova risorsa al lavoro: l’Intelligenza Artificiale e l’integrazione con le Persone in azienda di Marco Farina, CEO e fondatore di Logol e L’empowerment neurocognitivo per lo sviluppo delle Persone nelle Organizzazioni di Iannoccari stesso.

Con i workshop pomeridiani, invece, si è posto l’obiettivo di far apprendere agli interessati le strategie di stimolazione e potenziamento delle abilità cognitive, a seconda dell’impiego svolto e dell’incarico ricoperto. Questo in base al cosiddetto fenomeno della “plasticità neuronale”, ovvero della disponibilità delle cellule del cervello a riorganizzarsi efficientemente se sottoposte a stimoli cognitivi adeguati.

Le neuroscienze sono il tema della Storia di copertina di Ottobre 2018 di Persone&Conoscenze.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano