Teoria U

La Teoria U plasma leader che sappiano ascoltare

, ,

La Teoria U è stata ideata e perfezionata per affrontare il cambiamento in atto e trovare insieme nuove soluzioni per assicurare alle future generazioni un mondo migliore. Per farlo le organizzazioni hanno bisogno di leader in grado di ascoltare e ascoltarsi.

Quando si deve descrivere una teoria che riguarda lo sviluppo organizzativo, in questo caso in particolare parliamo di leadership, pur fondandosi su basi scientifiche è difficile trovare parole che abbiano lo stesso senso per tutti. Dire, infatti, che la Teoria U di Otto Scharmer, Professore del Mit di Boston, “è un processo che porta i leader a diventare capaci di facilitare un cambiamento attraverso un atto di presenza profonda” è sì una definizione, ma che dà scarse informazioni a chi non conosce la metodologia.

In casi come questo, i numeri possono aiutare nella descrizione. Prima di tutto, la Teoria U di Scharmer è stata ideata 22 anni fa. Da allora, è stato fondato un centro di ricerca focalizzato sul cambiamento sociale, il Presencing Institute, e un corso online gratuito, il Massive Open Online Course (Mooc), dal titolo Leading from the emerging future, che ha attivato – e qui finalmente i numeri cominciano a dirci qualcosa – 100mila utenti in 185 Paesi.

Anche l’Italia è tra questi e qui Scharmer ha un gran seguito, lo dimostra un altro dato: le 400 persone che hanno partecipato all’evento Cominciamo, a Milano, il 19 giugno 2018, durante il quale il professore, per la prima volta nel nostro Paese, ha incontrato la community che lo segue.

La platea che ha accolto Otto Scharmer per la prima volta in Italia
La platea che ha accolto Otto Scharmer per la prima volta in Italia

L’occasione è stata la presentazione del libro Teoria U, i fondamentali, edito da Guerini Next, una guida tascabile che illustra i principi basilari che costituiscono il processo e le applicazioni pratiche in grado, secondo il professore, di trasformare l’economia. La Teoria U è considerata, infatti, da molti la più completa e innovativa metodologia di facilitazione per sviluppare il cambiamento nel­le persone e all’interno delle organizzazioni, per generare creatività e per potenziare la leadership.

Il percorso, che Scharmer ha esemplificato scegliendo la lettera “U” come simbolo, porta persone e gruppi ad andare a fondo rispetto a un problema, così come la mano fa quando disegna una U, per poi risalire e guardare allo stesso con occhi nuovi.

In platea per Scharmer occhi lucidi e smartphone alzati verso il palco per scattare foto ricordo, lunghe file nelle pause per chi non si è accontentato e ha voluto stringere la mano al professore. Insomma, un’accoglienza da rockstar, anzi, da leader.

Dalla campagna tedesca, al Mit di Boston

Ma chi è Sharmer? Nato e cresciuto in una fattoria in Germania, dove ha sviluppato un profondo amore e rispetto per la natura, ha conseguito il dottorato all’Università Witten Herdecke. Oggi è Senior Lecturer presso la Sloan School of Management del Massachusetts Institute of Technology (Mit), Thousand Talents Program Professor presso la Tsinghua University, a Pechino. Presiede il programma Ideas del Mit per l’innovazione intersettoriale che aiuta i dirigenti di imprese, i go­verni e la società civile a innovare le organizzazioni.

Scharmer è, inoltre, fondatore, insieme con altri colleghi, del Presencing Institute, all’interno del quale è stata perfezionata la Teoria U ed è stata adeguata negli anni ai cambiamenti in atto. Nel­la descrizione sul sito dell’istituto si legge: “È necessario attuare un cambiamento interiore, imponendoci di espandere il nostro pensie­ro dalla testa al cuore. È un passaggio dalla consapevolezza di un sistema ‘dell’io’ che si preoccupa del benessere di se stessi a un ecosi­stema che si preoccupa del benessere di tutti, incluso se stessi. I ricercatori del Presencing Institute lavorano a sostegno di individui, gruppi e sistemi sociali interessati a impara­re come intraprendere questo cambiamento interiore. Lavoriamo con i responsabili del cambiamento in tutti i settori, inclusi aziende, Governo, società civile, media, università e comunità locali”.

Otto Scharmer con una copia del libro edito da Guerini Next
Otto Scharmer con una copia del libro edito da Guerini Next

Considerato oggi uno dei più innovativi studio­si di gestione del cambiamento, la sua carriera spicca il volo quando più di 20 anni fa pubblica Theory U, un volume tecnico da 500 pagine. Il libro, “anche se l’editore ancora non si spiega il perché”, racconta Scharmer, avrà un successo enorme e sarà tradotto in 20 lingue.

Nel 2015, preso atto dei profondi cambiamen­ti che stanno modificano il Pianeta e la Storia, come il terrorismo, i mutamenti climatici, la trasformazione digitale, Scharmer ha deciso di creare il seguitissimo corso online, al fine di dif­fondere ancora di più la Teoria U.

Anche per questo ha ricevuto nel 2015 il Premio Jamieson, più conosciuto come il Global Teacher Prize, il riconoscimento internazionale che viene asse­gnato annualmente a un insegnante, di qualun­que materia e di qualunque nazionalità, che si è particolarmente distinto nel suo lavoro.

Per il contributo fornito al futuro del mana­gement e dell’istruzione, l’anno successivo gli è stato assegnato il Leonardo European Corporate Learning Award, il premio con­ferito dall’Unione europea a chi ha avviato e realizzato progetti ‘faro’ per rendere l’eco­nomia dell’Ue più efficiente e responsabile.

È, inoltre, al quinto posto tra i 30 migliori professionisti del mondo dell’educazione secondo Global Gurus, una società ricono­sciuta a livello internazionale che intercetta i Guru, ossia persone che si sono distinte nei loro ambiti di ricerca e che sono diventanti guida per gli altri.

Ad aprile 2018, Scharmer, insieme con il Presencing Institute e il giornale HuffPost, ha lanciato al mondo una nuova sfida: il Transforming Capitalism Lab è diventato una piattaforma interattiva e multimediale, Presencing.org, attraverso cui la community che si fonda sulla Teoria U interagisce per trasformare il sistema capitalistico, per poten­ziare e connettere cittadini di tutto il mondo, per partecipare attivamente alla creazione del cambiamento. Lo scopo è condividere casi reali di società, aziende, organizzazioni, dove il cambiamento è già in atto.

 

Per approfondire le altre novità relative alla Teoria U, leggi il numero di Luglio-Agosto di Persone&Conoscenze.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano