La Direzione del Personale dell’era postmoderna: l’HR incontra l’innovazione tecnologica

, ,

Francesco Varanini

Un punto di incontro tra l’area delle Risorse Umane e quella dell’innovazione tecnologica: è stato questo il tema dell’evento Esseredigitale, organizzato dalla casa editrice ESTE in collaborazione con le sue riviste Persone&Conoscenze e Sviluppo&Organizzazione (nel 2018 l’appuntamento è per il 30 maggio con la seconda edizione del convegno).
Ad aprire la giornata è stato Francesco Varanini, Direttore di Persone&Conoscenze, che ha raccontato il passaggio al digitale e la Direzione del personale postmoderna, suggerendo di andare oltre alla narrazione delle “persone al centro”.

“Viviamo in un mondo in cui le organizzazioni saranno sempre di più data company e il loro valore sarà legato ai dati che producono”, ha spiegato Varanini introducendo la sua proposta per la Direzione del Personale nell’era postmoderna. “Oggi l’HR si deve confrontare con un nuovo scenario, fatto di nuovi modi di lavorare (vedi lo Smart working) e con numerose tipologie di contratto; il Direttore del Personale vede dunque una centralità del ruolo sul costo delle persone”.

Chiara Lupi e Varanini aprono Esseredigitale

Quindi il Direttore di Persone&Conoscenze ha proposto una nuova visione dell’HR affinché non perda aree di controllo-attenzione cedendo parte del lavoro a un algoritmo, soprattutto a fronte della gestione di una “liquid workforce”: “Dobbiamo occuparci oggi di questi temi che ci riguarderanno domani e per continuare a portare nell’organizzazione una visione a lungo termine”.

Il tema è oggetto di un articolo a firma di Francesco Varanini e pubblicato sul numero di Dicembre 2017-Gennaio 2018 di Persone&Conoscenze.
Per leggere l’articolo completo – acquista la versione .pdf scrivendo a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434419).

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano