Disoccupazione: una ricetta controcorrente in un libro

, , , , , , ,

A cura della Redazione

In libreria da oggi Employability per persone e imprese, uno studio di Tiziano Treu edito da Guerini e Associati in collaborazione con Gi Group Academy e Intoo“In Italia si teme ancora troppo la parola Outplacement. Bisogna cambiare prospettiva: è l’unico metodo per ridurre drasticamente il periodo di disoccupazione” afferma Tiziano Treu.

 

Secondo quanto comunicato dall’Istat a fine luglio, il tasso di disoccupazione nel secondo trimestre del 2013 ha toccato quota 12%, con oltre tre milioni di persone in cerca di lavoro e oltre la metà di queste con più di 35 anni.

Oltre questi dati, tristemente noti, esiste una realtà spesso poco commentata: si tratta dei disoccupati di lunga durata, vale a dire persone che non hanno un impiego da più di 12 mesi, non lo trovano e non possono contare su alcun tipo di sussidio.

Employability per persone e imprese
T. Treu, Employability per persone e imprese, 14,50€, Guerini e Associati, 2013

I disoccupati di lunga durata, secondo dati del Ministero del Lavoro riportati dal Sole 24 Ore, sono raddoppiati in cinque anni, passando dai 704 mila del 2007 a 1,439 milioni di fine 2012 e nell’ultimo anno, in particolare, la bolla si è gonfiata del 25%: dunque più di un disoccupato su due è di lungo corso. La maggioranza (724mila nell’ultimo anno) ha più di 35 anni e gli uomini sono di poco più numerosi rispetto alle donne (371 mila contro 353 mila).

 

Manca in Italia un’attenzione legislativa e sociale a questa tematica: nel volume Employability per persone e imprese, pubblicato da Guerini e Associati all’interno della collana Il futuro del lavoro, I lavori del futuro in collaborazione con Gi Group Academy −la fondazione di Gi Group− e Intoo −società di Gi Group nei servizi di continuità professionale−, si pone una nuova attenzione alla normativa italiana in merito alle politiche attive del lavoro. Accanto a essa, sono inoltre riassunte analoghe esperienze europee con l’analisi delle normative di Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi e Spagna: appare chiaro che, se il licenziamento fosse accompagnato da programmi di ricollocamento costruiti intorno alle esigenze di ogni singolo lavoratore, il periodo di disoccupazione potrebbe essere notevolmente ridotto.

Secondo Tiziano Treu l’Italia sconta una sorta di deficit culturale che imprigiona le scelte in materia lavorativa in una logica di difesa passiva del posto di lavoro, a scapito dello sviluppo dell’employability: si crea così un circolo vizioso che conduce all’irrigidimento del mercato del lavoro, chiuso a qualsiasi tipo di evoluzione. “È necessario sposare un sistema di politiche attive del lavoro che da un lato sgravino lo Stato da una funzione assistenzialista, costosa e inefficace, e dall’altro creino opportunità concrete di reinserimento.” −conclude il senatore della Repubblica−.

“Con questa pubblicazione” −aggiunge Stefano Colli-Lanzi, CEO di Gi Group−, “desideriamo sollecitare una presa di coscienza dell’importanza dell’outplacement e del valore delle politiche attive –ancora in larga parte da sviluppare– con l’obiettivo di mettere in evidenza che, almeno nel campo del welfare, esistono strade diverse dal tradizionale approccio esclusivamente assistenzialista”.

 

Evento di presentazione

L’opera verrà presentata ufficialmente il 18 settembre a Roma, presso l’Hotel Nazionale di Piazza Montecitorio, 131 in occasione di un convegno sulla ricollocazione professionale, organizzato da Gi Group Academy e Intoo. A partire dalle ore 16:30, le parti sociali, prima, Cesare Damiano –Presidente Commissione Lavoro Camera– e Pietro Ichino –Commissione Lavoro Senato−, dopo, si confronteranno in una tavola rotonda sul tema. Le conclusioni saranno affidate a Carlo Dell’Aringa– Sottosegretario Ministero del Lavoro−. Coloro che sono interessati a partecipare all’evento, possono richiedere maggiori informazioni e confermare la loro presenza al seguente indirizzo di posta elettronica: publicaffairs@gigroup.com.

www.gigroup.com

 

Lascia un commento

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano