Over 50, una risorsa da non perdere

, , , , , , , , ,

Per ripartire e andare verso il futuro è importante valorizzare il ‘passato’ rappresentato dagli over 50 e il presente dei nostri giovani.

Le risorse mature in azienda sono una risorsa mai come oggi necessaria: ogni azienda sana è chiamata a evitare la dispersione di competenze preziose. Il tema è divenuto emergente a seguito della legge Fornero di cui oggi abbiamo sotto gli occhi gli impatti… Esuberi e licenziamenti massivi causati da ristrutturazioni, spesso decantate come ‘sanatorie’, soprattutto dei meno giovani.

Nell’ottica degli obiettivi finali di business le persone di ogni organizzazione devono collaborare, non semplicemente ‘convivere’. Ma cosa accade quando il divario generazionale è molto ampio e l’azienda perde di vista le competenze più mature? Affinché l’integrazione delle ‘età’ aziendali sia proficua le organizzazioni sono chiamate mai come oggi ad affrontare la diversità generazionale: non come un limite, ma come fonte di scambio generatrice di valore. Su cosa puntare in definitiva? Sull’impiegabilità delle nostre persone assicurando loro una formazione continua, coaching, mentoring e reverse mentoring. Il tema è oggi molto dibattuto: su Persone&Conoscenze siamo soliti confrontarci con le direzioni del personale e con i maggiori operatori del settore tra cui Intoo, società di Gi Group, che opera tra i primi player nell’ambito dell’outplacement.

A tal proposito l’amministratore delegato di Intoo, Cetti Galante, si è espressa di recente con una posizione stampa sul tema dell’impiegabilità dei meno giovani all’interno delle organizzazioni.

Cetti Galante, Amministratore Delegato di INTOO
Cetti Galante, Amministratore Delegato di INTOO

“Come ha precisato di recente l’Istat, nel 2013 le donne e gli uomini italiani over 50 disoccupati hanno raggiunto le 438mila unità. Si tratta evidentemente di un’emergenza sociale al pari di quella giovanile, a volte trascurata, ma altrettanto allarmante.

A seguito delle riorganizzazioni interne di molte aziende stiamo assistendo a un’enorme perdita trasversale di competenze, dovuta spesso anche alla mancanza di processi di reserve mentoring che permettano agli over 50 nuovi stimoli e aggiornamenti professionali, grazie all’affiancamento ai lavoratori più giovani.

Siamo, pertanto, favorevoli alla proposta del Ministro Poletti relativa al contratto di reinserimento che agevolerebbe le imprese in termini fiscali nell’assunzione di candidati appartenenti a questa categoria. Il reinserimento di questo tipo di profili richiede, però, il supporto e l’expertise di operatori specializzati, in particolare nei servizi di outplacement.

Come Intoo −società appartenente a Gi Group top player in Italia nella ricollocazione professionale− ogni anno seguiamo circa 3.000 persone con programmi di continuità professionale, individuale o collettiva. Di queste il 29% ha un’età superiore ai 50 anni.

Durante il percorso di outplacement le persone vengono aiutate a individuare una strada di reinserimento nel mercato del lavoro, attraverso la valorizzazione delle competenze e delle aree di potenzialità e di trasversalità del singolo.

Da segnalare come la ricollocabilità aumenti laddove le persone dimostrino anche flessibilità territoriale e −soprattutto relativamente alla fascia di stipendi alti– una certa elasticità salariale, oltre a una adattabilità a rimettersi in gioco in termini di formazione.

Grazie al supporto professionale, il 90% delle persone seguite rientra nel mercato del lavoro in circa 6 mesi. Il 30% di loro direttamente a tempo indeterminato (contro una media nazionale del 17%), la restante parte a tempo determinato o a partita IVA. Quest’ultima modalità interessa soprattutto la fascia degli over 50 che sempre più intraprende scelte micro imprenditoriali o rientra in aziende −principalmente di media grandezza− con una soluzione consulenziale, opportunità che spesso si conferma di lungo periodo”.

www.intoo.it

Lascia un commento

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano