Autore: Vincenzo Vinciguerra

, , , ,

Per comprendere le variazioni e i possibili scenari della demografia italiana e il loro impatto sul mondo del lavoro, è bene partire da un breve excursus storico sull’andamento registrato di popolazione residente, nascite e decessi nel tempo.

Durante la Seconda Guerra mondiale si registrò, come naturale risposta al conflitto, un brusco calo della natalità e un’impennata della mortalità, sia pure a fronte di un debole aumento della popolazione residente. Nel Dopoguerra, la mortalità riprese a scendere raggiungendo, nel 1950, un tasso intorno al 10% che da allora è rimasto pressoché costante, dato che negli ultimi decenni l’invecchiamento della popolazione è stato compensato dalla riduzione della mortalità nelle varie fasce d’età. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!