Approccio collaborativo: più social e mobile

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

FOCUS: STRUMENTI IT PER L’HR

Confrontandoci con alcuni dei maggiori vendor di tecnologie e servizi a supporto delle divisioni Hr sono emerse le esigenze più ‘immediate’ delle direzioni del personale che la tecnologia deve soddisfare, portando un valore aggiunto in un mercato in continua evoluzione.

La parola a ADP

Nicola Uva, Business Development Director di ADP Italia
Nicola Uva, Business Development Director di ADP Italia

Il quadro economico generale è evidente e secondo Nicola Uva, Business Development Director di ADP Italia, è ormai una realtà consolidata che i direttori Hr vengano considerati dei veri e propri ‘business partner’ all’interno delle organizzazioni: “Sempre più spesso sono chiamati a svolgere una funzione strategica nel board aziendale e viene chiesto loro di supportare lo sviluppo del business contribuendo a ottimizzare processi, risorse e costi. Per questo i direttori RU hanno la necessità di analizzare le prestazioni dei dipendenti ed essere consapevoli dei costi effettivi dei processi Hr.
Nell’attuale crisi economica in cui le aziende non solo non assumono ma spesso si trovano nella condizione di ridurre l’organico, i direttori Hr hanno il difficile compito di motivare i talenti più virtuosi e di trattenerli.
Occorre, dunque, rendere disponibili quegli strumenti che permettano loro di incoraggiare il personale, di farlo crescere e lavorare in un contesto stimolante, anche se il budget a disposizione è limitato”.

Come, però, gli strumenti tecnologici possono supportare questi difficili compiti cui sono oggi chiamate le organizzazioni?
“Oggi le esigenze delle aziende si possono riassumere attraverso due parole chiave: flessibilità e innovazione. Con ‘flessibilità’ ci si riferisce spesso ai costi e all’adozione di strumenti per l’implementazione di processi all’intero di un’azienda. E in questo contesto la flessibilità gioca un ruolo strategico poiché permette alle direzioni RU di utilizzare strumenti e processi in relazione alle reali esigenze del momento contingente.
I direttori del personale hanno bisogno di sistemi IT che portino vera innovazione in azienda per utilizzarla come strumento altrettanto strategico di retention verso i dipendenti, dando loro benefici e vantaggi. Solo attraverso l’innovazione –spiega Uva− un’azienda può avviare il processo di crescita e sviluppo nel medio e lungo termine, consolidandolo nel tempo. Questo permette di attivare processi più semplici da implementare e quindi meno costosi: il cloud, in qualunque modalità di erogazione, ne è l’esempio più concreto”.

Nicola Uva spiega la soluzione proposta da ADP: “Abbiamo un’offerta cloud molto ampia e varia. Alcuni temi caratterizzanti la nostra proposta: la possibilità per gli utenti di accedere ai processi Hr aziendali utilizzando i dispositivi mobili; dimensione dei social network e nella necessità delle aziende di sfruttare per i loro dipendenti alcuni elementi all’interno di questo ambito –si pensi come esempio i processi di selezione del personale attraverso l’uso di piattaforme social come LinkedIn–. Alla base dell’adozione di una soluzione c’è spesso un problema legato al costo; per questo ADP propone ai suoi clienti, in relazioni alle reali necessità, servizi con modelli di costo flessibili chiamati ‘pay as you go’ dove l’azienda paga il servizio man mano che lo utilizza”.

Secondo Nicola Uva un chiaro trend attualmente in evoluzione è la terziarizzazione di alcune attività interne all’azienda, ovvero l’adozione del modello outsourcing: “Nel difficile contesto economico le aziende hanno compreso l’importanza di concentrarsi sulle attività focus per lo sviluppo e la crescita del loro business, delegando una parte importante dei processi Hr a qualcuno che all’esterno li sappia gestire con professionalità. Non stiamo parlando della gestione dei payroll, servizio in outsourcing a tutti gli effetti, ma di processi quali la selezione del personale, la formazione in modalità e-learning e anche i sistemi di valutazione dei dipendenti.
In questo contesto i processi vengono decisi e condivisi con l’azienda ma poi ‘delegati’”.

Lascia un commento

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano