10 buone ragioni per diventare un’azienda più “Social”

, , , , , , , , , , , , ,

Dieci buone ragioni 2Quando si parla di social media risulta immediato pensare a Facebook e Twitter, quindi anche legittimo domandarsi come questi strumenti, nati per riallacciare contatti con vecchi compagni di scuola e condividere i propri interessi – e non solo – possano trovare un utilizzo aziendale. Le potenzialità dei social media spesso travalicano quello che risulta essere l’utilizzo finale dei più. I social media in ambito aziendale possono essere realmente utili per guidare l’innovazione, migliorare le procedure di lavoro, coinvolgere e far sentire tutti i dipendenti veramente partecipi dell’organizzazione e collaborare fra loro.

La vera domanda è come?

A fronte di un numero sempre maggiore  di collaboratori pronti e desiderosi di iniziare a collaborare e comunicare nel mondo virtuale, purtroppo si riscontra un altrettanto ampio numero di manager o team leader spesso titubanti (a volta impauriti) all’idea di introdurre nuovi strumenti di cui non comprendono pienamente le potenzialità e i vantaggi che potrebbero trarre da un approccio più “aperto”.

Per coloro che ancora non sono del tutto convinti, ecco le dieci buone ragioni (come emerge dalla ricerca dalla ricercaSustainable Organisation Performance del CIPD) per cui la tua organizzazione, che sia una piccola impresa locale o una grande azienda internazionale, dovrebbe seriamente prendere in considerazione di utilizzare internamente una piattaforma social di ultima generazione:

  1. Le persone se l’aspettano: grazie all’avvento dei social media la “voce” dei consumatori ha acquisito una risonanza senza precedenti, le persone ora si aspettano di avere la stessa possibilità di dire la loro anche sul posto di lavoro. Come molte aziende hanno già sperimentato sulla propria pelle, se ai dipendenti non viene dato lo spazio e i mezzi per esporre le proprie idee, queste troveranno comunque espressione altrove.
  2. L’azienda diventa più “agile”: dotarsi di una piattaforma social interna consente di affrontare le problematiche molto più rapidamente. Risulta molto più immediato individuare la persona in possesso delle informazioni necessarie per risolvere il problema o in grado di dare il supporto decisivo al raggiungimento dell’obiettivo.
  3. Più teste sono meglio di una: network interni consentono di catturare il sapere della folla. In questo modo potrai avere accesso all’intelligenza collettiva per prendere decisioni più consapevoli e raccogliere molti più contributi creativi.
  4. Accelera l’innovazione: mettere a disposizione dei propri collaboratori un ambiente dove facilmente scambiare idee e collaborare fa sì che ci sia un brainstorming continuo piuttosto che occasionale. La tecnologia consente di tenere traccia in modo molto più semplice dello stato di avanzamento dei progetti di lavoro e raccogliere idee e suggerimenti, da collaboratori interni o esterni all’organizzazione, su come superare gli ostacoli che si presentano di volta in volta. 
  5. Mostra come organizzare meglio le attività lavorative: una piattaforma social interna offre un punto di vista più approfondito sulla realtà organizzativa. Osservare come le persone collaborano e “fanno squadra” spontaneamente, per esempio, può aiutare a verificare se la struttura organizzativa delineata è la più appropriata oppure se introdurre modelli organizzativi più rappresentativi ed efficienti.
  6. L’entusiasmo è contagioso: forum online, blog o feed interni in stile twitter mettono in relazione persone che hanno condiviso interessi comuni e possono facilitare la condivisone dell’entusiasmo per un progetto nuovo o una tematica particolare. Le persone sono motivate dall’entusiasmo reciproco e diventano naturalmente più partecipi del loro lavoro.
  7. Comunicazione più rapida: una piattaforma social permette di fornire alle persone comunicazioni importanti o messaggi chiave molto rapidamente. Consente di comunicare in tempo reale in modo che tutti siano a consocenza delle ultime notizie e siano minori le possibilità di incomprensione e disinformazione.
  8. Formazione continua: i social media facilitano la formazione e il miglioramento continuo. I collaboratori possono avere accesso alle informazioni e al materiale formativo che serve loro nel momento in cui ne hanno davvero bisogno, sia direttamente dai colleghi più esperti sia attraverso le segnalazioni di altre fonti autorevoli.
  9. I neoassunti sono subito ”sul pezzo”: una piattaforma social interna agevola l’inserimento dei neoassunti, che potranno familiarizzare molto più rapidamente con le persone e l’ambiente di lavoro oltre che trovare validi contributi per superare le prime settimane di disorientamento. Non si tratta solo di mettere a disposizione del nuovo collaboratore un supporto online per raccogliere ed archiviare le informazioni, ma soprattutto dare la possibilità, a lui e a tutti gli altri collaboratori, di entrare in contatto, per esempio attraverso discussioni nei forum, ed iniziare a costruire nuove relazioni.
  10. Il termometro dell’organizzazione: se i dipendenti si sentono liberi di dar voce alle proprie idee e opinioni attraverso i canali interni sarà possibile misurare l’umore dell’organizzazione in qualsiasi momento. Puoi stroncare sul nascere piccoli malumori prima che diventino grandi problemi e rassicurare le persone su dubbi e preoccupazioni circa eventuali cambiamenti organizzativi in atto.

Dieci buone ragioniPer coloro che ancora non sono convinti e pensano che siano le solite cose da grande azienda…stando agli autori della ricerca: “Non è irragionevole pensare che entro il 2020 molte organizzazioni faranno esclusivamente affidamento al social network interno. La rete social interna diventerà tanto essenziale quanto sono il telefono e la posta elettronica oggi.”

Da tempo Cezanne HR ha assimilato questi concetti ed iniziato a sviluppare funzionalità social incorporate nella soluzione per la gestione risorse umane. Abbiamo verificato al nostro interno come la tecnologia social possa rendere più semplice ed efficace lavorare insieme e realizzato che un sistema per la gestione risorse umane è l’ambiente ideale per questa nuova forma di collaborazione. Con un software HR hai già abilitato un ambiente unico e condiviso cui tutti i collaboratori possono avere accesso, che già “conosce” chi sono i dipendenti, il loro ruolo, anche i livelli di sicurezza e permessi di accesso che dovrebbero avere. Per noi, è stata una scelta logica e naturale creare all’interno di Cezanne OnDemand un ambiente di lavoro dinamico dove i dipendenti possono condividere documenti, post, pagine e link.

Cosa ne pensate dell’utilizzo della tecnologia social nelle aziende?

Articolo di Erika Lucas del 26 Marzo 2013; tradotto a cura di Cezanne HR

Lascia un commento

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano