Twitter LinkedIn YouTube E-mail
magnify
Home TIPOLOGIA ARTICOLO Change management e welfare aziendale, Sicamb affronta le nuove sfide del 2016

Change management e welfare aziendale, Sicamb affronta le nuove sfide del 2016

Published on 15 febbraio 2016

Intervista a Gianpiero Tufilli, Direttore Risorse Umane -Sicamb

 

Gianpiero_Tufilli

Fondata nel 1975 con la partecipazione di Martin Baker Aircraft Co. Ltd., Sicamb Spa produce e revisiona seggiolini eiettabili e costruisce numerose altre parti di velivoli.
Gianpiero Tufilli, Direttore Risorse Umane di Sicamb è abbonato a Sviluppo&Organizzazione da febbraio 2016.

Come ha conosciuto la rivista Sviluppo&Organizzazione?
Nel 2015 ho partecipato al convegno Welfare aziendale di Este a Roma e in quella occasione ho conosciuto il piano editoriale e formativo della rivista. A seguito del mio intervento ho ricevuto alcune copie di Sviluppo&Organizzazione e dopo un anno di costante lettura ho scelto di sottoscrivere un abbonamento vista l’attenzione dedicata ai temi delle Risorse Umane.
Quali sono le tematiche trattata sulla rivista che trova più stimolanti?
Di certo il welfare, perché in un momento di crisi economica generale, si tratta di un argomento che, pur non essendo core, è molto importante. Poi siamo interessati all’organizzazione aziendale in generale: stiamo affrontando un percorso di change management che ci porta ad avere un’attenzione particolare all’impatto che avrà sulle persone.

Qual è la vostra sfida nel 2016?
Siamo impegnati in un progetto di internazionalizzazione: il nostro settore, in ritardo rispetto agli altri, si sta scontrando solo oggi con una forte globalizzazione. Quindi ora il mercato è aperto anche a nuovi Paesi che fino a ieri era impensabile potessero ospitare players dell’aeronautica. Per esempio, gli ultimi due contratti sono stati firmati con Singapore. Tutto questo significa fare i conti con una drastica riduzione dei ricavi, perché i nuovi Paesi hanno costi di produzione nettamente inferiori ai nostri. Ecco perché siamo in una fase di change mangement a 360 gradi che parte dalla base produttiva e arriva fino al top management.

A proposito di sito produttivo: producete interamente in Italia?
Abbiamo un unico sito produttivo a Latina: il nostro prodotto di punta è il seggiolino eiettabile destinato agli aerei militari, che assembliamo su licenza Martin Baker Aircraft Co. Ltd. (che detiene il brevetto del prodotto). L’altra parte del fatturato è generato dalla costruzione di parti di velivoli: ali, porte, pavimenti di aerei, solo per citarne alcuni. Nel nostro sito l’automazione è pressoché inesistente: siamo una grande officina artigiana in cui i componenti sono costruiti e assemblati direttamente dal personale senza l’ausilio di alcuna macchina.

Cosa si aspetta quindi di leggere su Sviluppo&Organizzazione nel 2016?
Auspico che la rivista possa darci un’overview sulle aziende con testimonianze dirette di progetti applicati e che non sono rimasti solo sulla carta. È un’occasione per conoscere le best practices non tanto per replicarle tout court, quanto per tenerle in considerazione e stimolare un opportuno interesse anche nella nostra azienda.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

© ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - 20125 Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - EMAIL: info@este.it - P.I. 00729910158